rotate-mobile
Lunedì, 6 Febbraio 2023
Cronaca

Scoperto con fuochi d'artificio prodotti artigianalmente: scatta il sequestro

Un 30enne è stato denunciato dai carabinieri nel corso di una specifica attività di controllo sulla vendita e la detenzione illegale di artifici pirotecnici

Due persone denunciate e 15 chili di fuochi d'artificio sequestrati dai carabinieri del comando Provinciale di Roma. Nel comune di Anzio in particolare i militari della stazione di Lavinio- Lido di Enea hanno denunciato un 30enne del posto, fermato mentre era alla guida della sua auto e sottoposto a un controllo.

Il giovane è stato trovato in possesso di numerosi artifici pirotecnici che erano sprovvisti di etichetta e marchio Ce, detenuti illegalmente e senza alcun titolo abilitativo alla vendita. In totale i carabinieri hanno dunque sottoposto a sequestro nove manufatti di fabbricazione artigianale già provvisti di miccia di accensione, del peso complessivo di oltre un chilo, oltre a sette batterie di fuoco da 100 colpi del peso di circa 500 grammi ciascuna.

Con l'avvicinarsi delle festività natalizie le verifiche sulla detenzione e vendita illecita di materiale esplodente e giochi pirotecnici pericolosi hanno riguardato anche le periferie della Capitale, dove un cittadino cinese di 48 anni, nel corso di un controllo nel suo esercizio commerciale, è stato sorpreso a vendere 10 chili di artifici pirotecnici di categoria F2, cioè vendibili solo da titolari di un'apposita autorizzazione e idoneità.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scoperto con fuochi d'artificio prodotti artigianalmente: scatta il sequestro

LatinaToday è in caricamento