Aprilia: divieto del sacco nero per l’indifferenziato: la battaglia del Comune

Intensificata la campagna di comunicazione da parte dell’Amministrazione che ricorda ai cittadini anche di effettuare in modo corretto la raccolta differenziata

No al sacco nero, sì al mastello”: si intensifica la campagna di comunicazione dal parte del Comune di Aprilia. A partire dalla mattinata di ieri, 8 giugno, gli operatori della Progetto Ambiente hanno iniziato a lasciare sui mastelli esposti dai cittadini un volantino per ricordare le corrette modalità di conferimento del secco residuo.

“Grazie agli avvisi consegnati a partire dalla giornata odierna – commenta l’assessora all’Ambiente Michela Biolcati Rinaldi – contiamo di raggiungere capillarmente tutti i cittadini e i nuclei familiari, nelle diverse zone del nostro territorio. Il nostro obiettivo rimane l’incremento della raccolta differenziata che, oltre a produrre benefici per tutti, ci consente di prepararci al meglio all’introduzione della tariffazione puntuale”.

Accanto al divieto del sacco nero, il Comune ricorda ai cittadini di effettuare in modo corretto la raccolta differenziata, dividendo le diverse tipologie di rifiuto e conferendo il secco residuo solo in sacchi trasparenti o semitrasparenti riposti all’interno del mastello grigio consegnato dall’Ente di piazza Roma.

rifiuti_divieto_sacco_nero_aprilia

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, arriva l'ordinanza della Regione Lazio: misure di prevenzione e profilassi

  • Incidente sulla Pontina: perde il controllo dell’auto, muore un uomo di 39 anni

  • Coronavirus, Comune di Sezze: “Due pullman in arrivo da Venezia. Situazione monitorata”

  • Accoltellato alla giugulare: salvato dalla Stradale sulla Pontina e soccorso dall'eliambulanza

  • Coronavirus, Regione: “Scuole chiuse nel Lazio e manifestazioni pubbliche vietate? Fake news”

  • Camionista di Sezze denunciato dai carabinieri a Pordenone: guidava in stato di ebbrezza

Torna su
LatinaToday è in caricamento