Mercoledì, 17 Luglio 2024
Violenza di genere

Minacce e botte alla moglie, in carcere marito violento: disposto al divorzio solo in cambio di denaro

L'uomo accusato di maltrattamenti, lesioni e anche estorsione. La vittima è finita in ospedale per le ferite riportate nell'ultima aggressione

Ancora un episodio di maltrattamenti in famiglia e di violenza contro le donne. Nella giornata di ieri, 2 novembre,una pattuglia della questura ha raggiunto un'abitazione di Latina Scalo in seguito a una richiesta al numero 112 per una violenta aggressione. 

I poliziotti della squadra volante, raggiunta l'abitazione indicata, hanno immediatamente soccorso la vittima che presentava lesioni evidenti sul volto ed era completamente in stato di shock. Mentre soccorrevano la donna, gli agenti sono riusciti a bloccare anche l'aggressore. La vittima intanto ha spiegato che le azioni violente e vessatorie nei suoi confronti andavano avanti da tempo, con botte e minacce di morte.

Gli accertamenti successivi, supportati anche dalle testimonianze di persone che erano a conoscenza dei fatti, hanno portato alla luce un tentativo di estorsione da parte del marito violento, disposto a concedere il divorzio solo in cambio di una somma di denaro.

L'uomo è stato trovato in possesso di un'arma da taglia finita sotto sequestro, mentre la moglie, per i colpi ricevuti, è stata medicata in pronto soccorso e poi dimessa con una prognosi di 15 giorni. Alla luce degli elementi raccolti il marito è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia, lesioni aggravate, tentata estorsione e porto abusivo di arma da taglio. Dopo le formalità di rito è stato quindi trasferito nella casa circondariale di Latina, dove si trova a disposizione dell'autorità giudiziaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minacce e botte alla moglie, in carcere marito violento: disposto al divorzio solo in cambio di denaro
LatinaToday è in caricamento