rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca

Autostrada Roma-Latina, Pedica: “Follia tenere fermi i fondi Cipe”

Il segretario regionale di Diritti e Libertà sul "caso" dell'asse autostradale: "I fondi per avviare i lavori ci sono e non bisogna perdere altro tempo"

Più volte e a più voci è stata definita un’opera strategica che permetterebbe a Latina di uscire dal suo isolamento garantendo in questo modo lo sviluppo del territorio.

Parliamo della Roma-Latina, asse autostradale lungo 68 chilometri, considerata da molti una priorità per la provincia pontina dal punto di vista dei collegamenti, ma ferma ai nastri di partenza da tanto tempo. E proprio sulla questione è intervenuto oggi Stefano Pedica, segretario regionale di Diritti e Libertà per il quale "l'autostrada Roma-Latina è un'opera importante non solo per la sicurezza dei cittadini ma anche per l'economia di una regione dove le imprese hanno bisogno di ossigeno per continuare a vivere".

"Ha ragione l'assessore Refrigeri nel dire che tenere fermi in un cassetto 468 milioni di euro stanziati dal Cipe è una follia - osserva Pedica -. I fondi per avviare i lavori della Roma-Latina ci sono e non bisogna perdere altro tempo. E' necessario dare sicurezza alle migliaia di pendolari che ogni giorno sono costretti a viaggiare sulla Pontina, una delle strade più pericolose d'Italia, e impedire che la burocrazia fermi il lavoro di imprese già piegate dalla crisi. In questo senso, sono sicuro che la giunta Zingaretti si impegnerà al massimo per sbloccare la situazione dopo anni di annunci e di stop che, di fatto, hanno solo fatto triplicare i costi dell'opera".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autostrada Roma-Latina, Pedica: “Follia tenere fermi i fondi Cipe”

LatinaToday è in caricamento