menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Controlli sulle barche: tornano i “Bollini blu” per i diportisti virtuosi

Anche per quest'estate l’iniziativa dei Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Il “Bollino Blu” attesta il superamento dei controlli di sicurezza delle unità da diporto

Anche quest’anno arrivano i “Bollini Blu” per i dipartisti virtuosi. Come fanno sapere dalla Capitaneria di Porto di Gaeta, con la stagione estiva torna  l’iniziativa promossa dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per la razionalizzazione delle attività di controllo sulle barche da diporto, private o utilizzate ai fini commerciali.

“Le ispezioni e le verifiche da realizzare, la cui direzione, pianificazione e coordinamento sono affidati alla Guardia Costiera, verranno effettuate in collaborazione con le Forze di Polizia operanti in mare, nel rispetto delle prerogative di ciascuna. Il coordinamento delle attività consente di contenere i costi e di mantenere un elevato standard qualitativo dei controlli, uniformando le procedure e rendendo più capillari gli accertamenti. Nel merito, l’iniziativa persegue il doppio obiettivo di accertare la regolarità della documentazione di bordo, delle dotazioni di sicurezza nonché dei titoli abilitativi al comando delle unità, prima che vengano commesse delle infrazioni, ma anche di agevolare chi va per mare, snellendo i successivi controlli effettuati, sia in navigazione che in banchina”.

Il rilascio del “Bollino blu”, valevole sino al termine della campagna (30 settembre 2020), attesta quindi il superamento dei controlli di sicurezza delle unità da diporto: il “distintivo” affisso in un punto ben visibile dello scafo, consentirà una chiara identificazione dell’imbarcazione come già positivamente verificata, ciò al fine di evitare la reiterazione dei controlli in tempi stretti e permettere, in tal modo, al diportista di navigare con maggiore serenità.

Nel corso delle verifiche, sarà possibile porre particolare attenzione alla tutela ambientale, verificando meticolosamente il rispetto dei limiti di navigazione delle unità da diporto nelle aree di particolare pregio ambientale del litorale pontino.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento