Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca

Campeggi, Stella Mare assolta dalla Corte d’Appello: intervento di Campo

L'assessore comunale approfitta della sentenza della Corte d'Appello che ribalta il giudizio di primo grado per analizzare la situazione campeggi nel capoluogo pontino

Giudizio ribaltato. La Corte d’Appello di Roma ieri ha stravolto il pronunciamento del primo grado nei confronti del campeggio “Stella Mare” assolta ieri sia
dall’accusa di occupazione demaniale che dal reato di lottizzazione abusiva, disponendo anche la revoca della confisca.

A poche ore di distanza è voluto intervenire l’assessore Orazio Campo. “La positiva sentenza d’appello circa la situazione processuale del “Camping Stella Mare” è sicuramente una condizione necessaria ma non sufficiente a mettere la parola fine all’annosa situazione dei campeggi del litorale della città di Latina”.

“Come noto, in termini generali, ci troviamo in un’area delicatissima sotto il profilo ambientale e urbanistico, per cui l’amministrazione comunale ha profuso moltissime energie in un piano campeggi che in virtù della normativa vigente ed in un’ottica di corretta pianificazione, non poteva che prevedere la delocalizzazione dei campeggi con meccanismi compensativi in favore degli operatori. Solo con l’approvazione della nuova legge regionale numero 14 del 2011 si è aperta l’eventuale possibilità di nuovi scenari rispetto alle strutture ricettive all’aria aperta”.

Continua l’assessore Campo: “Gli uffici e la Commissione Urbanistica – ne sono testimonianza le numerose riunioni ed i confronti sul tema – hanno lavorato alacremente al fine di ottemperare, per quanto possibile, le legittime istanze degli operatori con una visione moderna e attuabile di un turismo sostenibile al passo con i tempi e rispettoso dell’ambiente, principale risorsa e bene comune di questo territorio e dell’Italia intera”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campeggi, Stella Mare assolta dalla Corte d’Appello: intervento di Campo

LatinaToday è in caricamento