“Pulisce” il pastore tedesco con la lancia dell’autolavaggio, la rabbia dell’Associazione Amici del Cane

Il video ha fatto il giro del web. L’appello della Onlus ai cittadini: “Chi ha visto ci contatti. Bisogna trovare il colpevole e farlo pagare per le violenze commesse

Screenshot del video postato dall'Associazione Amici del Cane di Latina

Interviene anche l’Associazione Amici del Cane di Latina Onlus dopo la diffusione sul web di un video in cui si vede un uomo con la lancia per lavare le automobili dirigere un getto potentissimo di acqua su un cane inerme e legato sotto l’autolavaggio. Il video che riprende l’increscioso episodio è stato inviato ad un quotidiano online di Latina. 

“Non c’è modo di sapere se quest’uomo stava tentando di lavare il suo cane in maniera del tutto sconsiderata o stava compiendo uno spregevole atto di violenza .- spiega l’Associazione attraverso una nota -, rimane il fatto che un getto d’acqua così forte è peggio di una bastonata per qualsiasi essere vivente ed è considerato maltrattamento. Un atto riprovevole è stato inoltre l’aver ripreso questo episodio senza denunciarlo seduta stante alle autorità”.

L’Associazione Amici del Cane di Latina lancia dunque un appello ai cittadini “affinché chi ha visto questo episodio, chi ha riconosciuto l’uomo ripreso possa contattare l’associazione anche in maniera anonima e fornire un nome. La Onlus - prosegue la nota - farà di tutto affinché questa persona paghi per la violenza inflitta a un essere indifeso, una violenza che se solo avesse provato su sé stesso avrebbe potuto capire di quale portata è. Chiunque possa avere notizie, non abbia timore a contattarci e aiutarci a identificare questo individuo”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un secondo appello dell’Associazione è quello di “denunciare chi commette violenze contro gli animali; quando si assiste a episodi del genere non bisogna voltare le spalle e andare per la propria strada, o peggio fare un video. Bisogna chiamare le forze dell’ordine, Carabinieri, Guardie Zoofile. Chi filma questi eccessi di violenza e li mette on line è colpevole tanto quanto chi li perpetra. L’Associazione Amici del Cane - conclude la nota - è assolutamente determinata a non lasciare impunito questo ennesimo atto di violenza contro un animale. Chiede aiuto alla cittadinanza sempre sensibile e partecipe a far valere i diritti di chi è più debole”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sermoneta, dolore per la scomparsa della 17enne Angela. I suoi organi salveranno 5 vite

  • Aggressione sulla pista ciclabile, l'arrestato al giudice: "Le ragazze mi avevano rubato il telefono"

  • Fiumi di droga dalla Spagna al sud pontino: 22 arresti. Armi e bombe per eliminare i rivali

  • Coronavirus Latina: nessun caso in provincia, 9 nel Lazio. Attenzione puntata sui voli internazionali

  • Operazione antidroga dei carabinieri nel sud pontino: 22 in manette. I nomi degli arrestati

  • Coronavirus: due nuovi casi e un decesso in provincia. Vietato abbassare la guardia

Torna su
LatinaToday è in caricamento