Sabato, 15 Maggio 2021
Cronaca

Cisterna, sventato maxi furto alla Nalco: recuperata mezza tonnellata di cavi in rame

L’intervento della polizia, allertata dal servizio di vigilanza privata, ha messo in fuga i ladri costretti a scappare a mani vuote. Sul posto anche gli uomini della scientifica

Un maxi furto di rame è stato sventato la notte scorsa dalla polizia nell’azienda Nalco. Costretti alla fuga i ladri che, sorpresi sul fatto, hanno dovuto abbandonare la refurtiva scappando a mani vuote.

Tutto è accaduto nella notte tra lunedì 3 e martedì 4 maggio nell’azienda di Cisterna dove si è rivelato provvidenziale l’intervento degli uomini del locale Commissariato. Ad allertarli il servizio di vigilanza privata insospettito dall’anomalo posizionamento di materiale in azienda.

Il tempestivo arrivo dei poliziotti ha, infatti, messo in fuga i malviventi che sono stati costretti a dileguarsi a piedi nelle campagne circostanti, senza portare a termine il furto. Gli agenti hanno recuperato circa mezza tonnellata di cavi in rame, asportati dai generatori di corrente anche con l’utilizzo di un escavatore e che erano stati già ammassati, pronti per essere portati via con un veicolo asportato dal parcheggio della Nalco.

La refurtiva è stata riconsegnata all’azienda. Sul posto è intervenuta anche la polizia scientifica per rilevare eventuali tracce lasciate dai malviventi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cisterna, sventato maxi furto alla Nalco: recuperata mezza tonnellata di cavi in rame

LatinaToday è in caricamento