menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Morte di Desirée, i legali della famiglia in aula: "Una violenza inaudita, nessuna attenuante"

Gli interventi delle parti civili nel processo davanti alla Corte di Assise per raccontare le difficoltà della 16enne di Cisterna

E’ stata un’udienza dedicata completamente alle parti civili quella di oggi nel processo per la morte della 16enne Desirée Mariottini davanti alla terza Corte di Assise di Roma.

Dopo la lunga requisitoria dei pubblici ministeri che hanno chiesto la condanna all’ergastolo di Youssef Salia, Alinno Chima, Mamadou Gara e Brian Minteh e il riconoscimento di tutti i reati dei quali sono accusati - omicidio volontario, violenza sessuale aggravata e cessione di sostanze stupefacenti ad una minorenne - la parola ieri è passata ai legali che rappresentano i familiari della ragazza di Cisterna morta all’interno di uno stabile nel quartiere di San Lorenzo a Roma.

Per primo ha parlato Oreste Palmieri in rappresentanza di Gianluca Zuncheddu, padre di Desirée; poi Maria Belli per Barbara Mariottini, madre della vittima, che oltre a associarsi alle richieste dell’accusa ha sottolineato come gli imputati non siano meritevoli di attenuanti ed ha ricordato tutti i tentativi fatti dalla mamma per aiutare la figlia che attraversava un momento difficile con richieste a servizi sociali e Tribunale dei minori, richieste che purtroppo sono cadute nel vuoto. L’avvocato Claudia Sorrenti per la zia della vittima ha ricordato i problemi e gli atti di bullismo sopportati dalla 16enne a causa di un handicap alla gamba che aveva dalla nascita mentre l’avvocato Maria Teresa Ciotti per i nonni materni ha voluto mettere in evidenza, citando gli esiti dell’esame autoptico, come la ragazza non avesse mai avuto rapporti sessuali prima della violenza consumata su di lei in quei due giorni.

Il processo è stato aggiornato al 23 e 27 gennaio prossimo quando la parola passerà ai difensori degli imputati, alcuni dei quali  potrebbero decidere di fare spontanee dichiarazioni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento