Alternanza scuola-lavoro, si conclude il progetto tra la Questura e il Liceo Da Vinci

L'esperienza ha coinvolto 24 studenti dell'istituto di Terracina. I ragazzi hanno parlato di lotta alla droga, violenza sulle donne e bullismo e hanno visitato i commissariati di polizia a contatto con il lavoro degli agenti

Continua anche quest'anno la collaborazione tra Questura di Latina e il Liceo Leonardo Da Vinci di Terracina, già avviata lo scorso anno. Proprio in questi giorni - alla presenza del vicario del Questore Cristiano Tatarelli, dell’ispettore superiore Tommaso Malandruccolo, del dirigente scolastico Ornella Riciniello, tutor interno degli studenti, dei tutor esterni, del sovrintendente capo Stefano Graziano  e del vice Questore aggiunto Bernardino Ponzo - si è concluso il percorso di alternanza scuola-lavoro per un gruppo di 24 ragazzi del liceo, indirizzi classico e scientifico. 

questura alternanza scuola lavoro2-2

Con un convegno di presentazione dei progetti realizzati,  gli studenti  hanno  parlato di lotta allo spaccio di droga, abuso di alcol, violenza sulle donne, bullismo e cyberbullismo.  Il progetto di alternanza ha visto una prima fase di preparazione teorica, condotta  dagli operatori di polizia nella sede scolastica, durante la quale i ragazzi hanno incominciato a familiarizzare con quello che è il lavoro delle forze dell'ordine. Poi si sono spostati nei  commissariati di Terracina e Fondi dove hanno visitato locali e sezioni , osservato gli operatori nello svolgimento delle loro delicate mansioni, visto e utilizzato strumenti specifici nel lavoro di contrasto all’abuso di alcol e droghe, tra cui l'etilometro e il narcotest. E’ seguito poi a scuola un lavoro  di riorganizzazione del materiale  e di preparazione del prodotto finale con una presentazione in power point degli elaborati sui temi trattati.

Queste le parole di una studentessa, Valeria:  “Dal piccolo punto di vista di una studentessa che ha visto il lavoro svolto dalla Polizia solo attraverso le serie tv, posso dire che l'esperienza in Commissariato è stata illuminante. Non tutto è così semplice come sembra nello schermo. Il lavoro del poliziotto (indipendentemente dalla sua specializzazione) è molto complicato e richiede ampie conoscenze. Mi ritengo, quindi,  molto fortunata ad aver toccato con mano un mondo a me sconosciuto grazie all'interessante lavoro sul tema dell'alcool e della droga (le nuove malattie del secolo che colpiscono proprio noi giovani) portato avanti sotto la guida del Sovrintendente Stefano Graziano”.

Alla giornata conclusiva, che è stata anche l’occasione per consegnare agli studenti gli attestati di partecipazione, hanno partecipato  Umberto Giffeni, Jacopo Marzetti garante dell’infanzia e adolescenza della Regione Lazio, Cecilia Daniele, assistente sociale del dipartimento di Giustizia Minorile di Roma, e gli attori della serie web “La banda della Migliara”, produzionedi Paolo Toselli e Graziano Lanzidei.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Latina: altri 5 decessi in provincia, 139 i nuovi casi positivi

  • Coronavirus Latina, la curva sale ancora: 260 nuovi contagi in provincia. Tre i decessi

  • Coronavirus, nuova impennata: 309 casi in provincia, quattro morti. In aumento i ricoveri

  • Coronavirus Latina: sono 169 i nuovi casi positivi in provincia. Altri tre decessi

  • Coronavirus Latina: la curva dei contagi non si piega, altri 257 in provincia. Tre i decessi

  • Tamponi in farmacia, dove farli a Latina e provincia. L'elenco completo e gli indirizzi

Torna su
LatinaToday è in caricamento