Controlli alla stazione Termini, denunciati 30 nomadi arrivati da Aprilia

Controlli dei carabinieri presso lo scalo ferroviario di Roma; 21 le persone deferite per inosservanza del foglio di via obbligatorio e altre nove per molestie alle persone presso le biglietterie automatiche

Trenta cittadini di origini romene, nomadi, provenienti dall’insediamento di via della Chimica ad Aprilia sono stati denunciati a Roma.

Le denunce al termine di una serie di controlli effettuati nelle ultime 24 ore dai carabinieri del Nucleo Scalo Termini presso la stazione della capitale insieme al 8° Reggimento Lazio.

Setacciata tutta l’area dello scalo ferroviario, piazza dei Cinquecento, largo di Villa Peretti, piazza della Repubblica nell’ambito di un servizio volto a contrastare varie forme di illegalità, abusivismo e di disturbo alle persone.

Delle 30 persone, 21 sono state deferite per inosservanza del foglio di via obbligatorio e altre nove per molestie alle persone presso le biglietterie automatiche. Non si tratta del primo episodio simile.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 236 nuovi casi in provincia e altre quattro vittime del covid da Latina e Fondi

  • Coronavirus Latina: ancora 260 nuovi casi in provincia. Un altro decesso

  • Coronavirus Latina: la curva non scende, 244 nuovi casi in provincia. Altri 3 decessi

  • Coronavirus Latina: si impenna ancora la curva, 274 i nuovi casi. Altri 6 decessi

  • Coronavirus, racconto dal reparto dei pazienti gravi: "Covid contagiosissimo e pericoloso. L'età si abbassa"

  • Coronavirus, nuova impennata: 309 casi in provincia, quattro morti. In aumento i ricoveri

Torna su
LatinaToday è in caricamento