rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca Centro / Piazza Bruno Buozzi

“Costituzione e legalità” premiati in tribunale gli studenti pontini

Cerimonia conclusiva del concorso aperto alle scuole della provincia. Scopo del progetto sviluppare una lettura critica della Costituzione e riflettere sul tema della legalità nel nostro Paese

Mai come in questo periodo il desiderio e il bisogno di legalità si sente così forte nella nostra società. E quando sono i più giovani a parlare di legalità allora si ha la sensazione che si sta facendo davvero qualcosa di buono.

Nella mattinata di ieri, a partire dalle 9.30, nell’aula della Corte d’Assise del Tribunale di Latina si è svolta la cerimonia di premiazione dei vincitori del concorso per le scuole della provincia di Latina sul tema “Costituzione e legalità”.

Il concorso è stato voluto e organizzato in collaborazione dall’Associazione Nazionale Magistrati di Latina, in persona del suo ex presidente dottoressa Raffaella Falcione e del dottor De Robbio attuale presidente dell’ANM , dall’Istituto di Scienze Umane e sociali di Latina (ISUS) in persona della presidente la professoressa Sparta Tosti, coadiuvata dalla professoressa  Cristina Rossetti di Latina vero motore pulsante dell’iniziativa insieme alla dottoressa Falcione, dall’UST di Latina in persona della dottoressa Graziella Cannella e della professoressa Rosanna Canali.

Hanno partecipato all’iniziativa anche la dottoressa Coccoluto e la dottoressa D’Elia procuratore aggiunto.

L’aula della Corte d’Assise del tribunale di Latina, proprio lì dove ogni giorno la legalità vinen difesa, erano presenti circa 150 studenti delle scuole di ogni ordine e grado vincitrici del concorso: la scuola primaria di Sezze, la scuola secondaria di primo grado “A. Volta” di Latina; le scuole secondarie di secondo grado di Latina “E. Majorana” e “Salvemini” ed il Liceo “L.B. Alberti” di Minturno, accompagnati dagli insegnanti che hanno coordinato i lavori degli alunni e dai dirigenti scolastici.

Lo scopo del progetto era proprio quello di avvicinare i giovani al tema della legalità e sviluppare in loro la capacità di una lettura critica della Costituzione, ricercandone le origini e sviluppando proprio la tematica della legalità nel nostro a Paese.

I lavori premiati sono esempi di “buona scuola”, in cui gli studenti, invogliati ad esprimere la loro creatività, hanno esposto in modo originale quanto appreso, comunicando in questo modo le loro riflessioni sulla cultura della legalità ed il senso delle regole.

Sono stati premiati i lavori degli studenti in linea con lo spirito del concorso e presentati in una forma che, per originalità e chiarezza, è rispondente alle modalità di comunicazione dei giovani. Il concorso è sicuramente riuscito nell’intento voluto, cioè quello di divulgare la conoscenza della Costituzione e diffondere tra i giovani la cultura della legalità.

I ragazzi che hanno realizzato i lavori insieme ai docenti coordinatori dei lavori hanno ricevuto in premio buoni acquisto, messi a disposizione dall’ANM, per libri sulla tematica della legalità. Nel corso dell’anno scolastico i magistrati presenti all’iniziativa hanno effettuato interventi nelle scuole superiori della provincia di Latina a cui ha dato il suo contributo anche la dottoressa De Renzi (storica)
Ecco le scuole premiate:

-    Direzione didattica di Sezze, plesso di Crocevecchia Classi Ve e VF-Insegnante coordinatrice del lavoro Luisa Luffarelli;
-    Scuola A.Volta di Latina Classe III I Coordinatrice prof.ssa Maria Rosaria Campese;
-    Istituto Alberti di Minturno – Redazione de “ Il liceale “ coordinatori professori Tomassi e Di Nitto;
-    Istituto Majorana Latina classe IIF coordinatori professori Costantini e Balestrieri;
-    Istituto Filangieri Formia IIB Coordinatori professori De Meo e Molino;
-    Istituto Sani-Salvemini di Latina – Classe IIIF Indirizzo economico – Coordinatore professore Carlo Tatarelli
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Costituzione e legalità” premiati in tribunale gli studenti pontini

LatinaToday è in caricamento