Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca Sabaudia

Cittadini contro la criminalità a Sabaudia: successo per la raccolta firme

L’iniziativa “Cittadini chiedono Sicurezza” della lista civica Cittadini al Lavoro; inviato al prefetto Faloni la petizione con cui si chiedono una condivisione di intenti e sinergie contro il fenomeno della violenza e della criminalità

Successo per la raccolta firme contro il fenomeno dilagante della violenza e della criminalità a Sabaudia.

L’iniziativa “Cittadini chiedono Sicurezza” promossa dalla lista civica Cittadini al Lavoro al fine di chiedere alle istituzioni territoriali un intervento mirato si è definitivamente conclusa con l’appuntamento di domenica 29 marzo.

Una petizione a cui alla fine hanno aderito anche altre liste civiche, Viva Sabaudia Viva e Sabaudia Futura, altri comitati e alcuni consiglieri di minoranza, e grazie alla quale sono state raccolte oltre 1700 firme a conferma di come il problema della sicurezza sia molto sentito e crei un clima di tensione e paura generalizzati.

“Cittadini al Lavoro - si legge in una nota - ringrazia gli altri gruppi civici, le associazioni, i consiglieri comunali di minoranza e  quanti hanno sostenuto la richiesta di sicurezza, una battaglia portata avanti al di là di colori e appartenenze politiche, ma unicamente per il bene della città di Sabaudia.”

E nella giornata di ieri la consigliera Giada Gervasi ha inviato formale istanza al prefetto di Latina, Pierluigi Faloni – e nei prossimi giorni consegnerà una copia a tutte le Autorità’ provinciali di pubblica sicurezza – ribadendo la necessità di un piano di sicurezza generale per la città di Sabaudia.

“Siamo consapevoli del grande lavoro svolto finora dal prefetto e da tutte le forze di polizia, così come siamo fiduciosi del loro impegno nella continuazione delle indagini investigative e della tutela dell’incolumità pubblica – commenta la Gervasi –. Con la nostra petizione ora chiediamo a Sua Eccellenza Pierluigi Faloni la realizzazione di sinergie e comunioni d’intenti tra le varie istituzioni, territoriali e provinciali, nonché un incremento delle risorse in favore delle forze di polizia già presenti sul territorio. Dobbiamo porre fine a questa escalation di atti individuali e collettivi di violenza e di arbitrio, quali incendi, furti, rapine e danneggiamento, attraverso uno specifico piano di sicurezza condiviso e partecipato”.

Tra le richieste di Cittadini al Lavoro anche la “convocazione di un Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, permettendo la partecipazione di alcuni cittadini delegati o comunque l’audizione di alcuni di essi, e la realizzazione di un collegamento della sala operativa del sistema di video sorveglianza, presente presso la polizia locale (in quanto la stessa è con visione a posteriori) con le altre forze di polizia che dispongono di sale operative presidiate (anche attingendo al ‘Fondo per la sicurezza urbana e tutela dell’ordine pubblico’)”. Come avanza anche la  la proposta di “attivazione, in supporto, di reparti e nuclei operativi straordinari delle forze di polizia per il controllo del territorio: reparto prevenzione della Polizia di Stato e COI dell’arma dei Carabinieri da impegnare nei quadranti notturni”.

Sabaudia, per noi che vi siamo nati, è sempre stata una città tranquilla. Ora vogliamo che torni ad esserlo. Ringraziamo le forze di p.s. che operano sul territorio in modo instancabile ed encomiabile, con  sforzi notevoli anche oltre le risorse messe a loro disposizione, ma auspichiamo dunque che tutte le autorità preposte, anche a livello apicale, riconoscano che esiste un ‘caso Sabaudia’ e possano accogliere la nostra istanza e continuare a farsi promotori della salvaguardia della sicurezza pubblica in quel di Sabaudia”.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cittadini contro la criminalità a Sabaudia: successo per la raccolta firme

LatinaToday è in caricamento