Crisi idrica, nuovo incontro tra Comune di Formia e Acqualatina: il quadro degli interventi

Nuovo faccia a faccia tra Amministrazione e società, anche all'indomani della Conferenza dei Sindaci. In arrivo una seconda nave cisterna, al vaglio l'ipotesi dei dissalatori; insufficiente la sorgente di Conca

Dopo la Conferenza dei sindaci dell’Ato4, un nuovo incontro ieri tra il Comune di Formia e la direzione tecnica di Acqualatina - il primo c'è stato ad inizio mese - per affrontare la questione dell’emergenza idrica che da settimane ormai sta interessando il territorio di Formia con gravi disagi per i cittadini. 

“Sulle responsabilità politico-gestionali di Acqualatina il nostro giudizio resta immutato ma ora è il momento di rimboccarsi le maniche per risolvere i problemi” ha detto il sindaco Sandro Bartolomeo a margine dell’incontro. 

All’ingegner Ennio Cima, il primo cittadino, accompagnato dagli assessori Claudio Marciano e Marco Fioravante, ha chiesto di chiarire il quadro della situazione per quanto attiene il sistema di adduzione, i gap strutturali della rete, gli interventi che Acqualatina ha posto in campo per risolvere l’emergenza e il quadro degli investimenti per il futuro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

IL SISTEMA IDRICO - In regime ordinario, le sorgenti di Capodacqua e Mazzoccolo pompano 1000 litri al secondo. Oggi, a causa della siccità, spiega l’Amministrazione comunale in una nota, “la portata è scesa a 780 litri a fronte di un consumo medio di 250 litri al secondo. Il deficit d’acqua alla sorgente, pesantemente aggravato dalla dispersione idrica, pari ad oltre il 60%, porta il bilancio in negativo. Il gestore ha spiegato che, al fine di garantire la piena funzionalità del sistema, bisogna recuperare circa 100-120 litri al secondo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Priverno, cluster al centro dialisi: 14 i positivi. La Asl fa il punto della situazione

  • Coronavirus: un morto in provincia, sette nel Lazio e 18 positivi in più

  • Tragedia nelle acque del Circeo: sub accusa un malore in acqua e muore

  • Coronavirus: salgono a 536 i casi in provincia, nel Lazio sono 3786 gli attuali positivi

  • Coronavirus Latina: due nuovi casi positivi in provincia. Muore una donna al Goretti

  • Coronavirus, contagi a Priverno. Il sindaco spegne le polemiche: “Nessuna zona rossa”

Torna su
LatinaToday è in caricamento