Venerdì, 15 Ottobre 2021
Cronaca

Crisi idrica nel sud pontino, sindaci preoccupati. Vertice in Prefettura

La riunione questa mattina convocata dal prefetto Trio che si è detta pronta ad ospitare un Tavolo che si occupi del monitoraggio della realizzazione degli interventi programmati

Vertice questa mattina in Prefettura per esaminare il problema della crisi idrica che da mesi ormai affligge i territori del sud pontino. 

Alla riunione, convocata dal prefetto Maria Rosa Trio, hanno preso parte l’assessore regionale alle Infrastrutture, Enti Locali e Politiche Abitative, il presidente della Provincia e dell’Ato4, quello di Acqualatina e i sindaci di Formia, Castelforte e Spigno Saturnia insieme ai rappresentanti dei Comuni di Gaeta, Minturno e Santi Cosma e Damiano. 

Ad aprire l’incontro il prefetto Trio che ha sottolineato come “la situazione della crisi idrica, soprattutto nelle aree del sud pontino, richieda l’adozione di tutte le misure necessarie secondo una tempistica che consenta di superare le attuali criticità e di assicurare ai cittadini la fornitura in via continuativa di un bene essenziale per la salute e l’igiene pubblica” dando la disponibilità della Prefettura ad ospitare un Tavolo che si occupi del monitoraggio della realizzazione degli interventi programmati.

Dal canto suo Acqualatina ha illustrato i tre interventi programmati per recuperare il deficit idrico e mettere in sicurezza la zona interessata dalla crisi: il progetto del Campo pozzi di 25 Ponti a Formia, che prevede la realizzazione di 6 pozzi di cui uno è già stato attivato e un secondo è in fase di esecuzione, il collegamento dell’acquedotto campano da Cellole a Minturno, che dovrebbe garantire una portata di circa 160 litri al secondo, e un terzo intervento, di carattere strutturale, che mira al recupero delle dispersioni idriche.

L’assessore Refrigeri ha annunciato che entro pochi giorni verrà siglata un’intesa con la Regione Campania per la realizzazione della conduttura di collegamento da Cellole a Minturno, che riguarda per 2/3 la Campania e ha espresso piena condivisione all’iniziativa, proposta dal prefetto, di costituire un Tavolo di monitoraggio in Prefettura per la verifica dell’attuazione degli interventi di breve e medio termine nei tempi previsti.

Preoccupazione è stata espressa dai sindaci dei territori interessati per la perdurante situazione di criticità, auspicando che gli interventi programmati vengano attuati tempestivamente, riducendo i disagi della popolazione che sta subendo le conseguenze della crisi idrica e riportando la situazione alla normalità. 

Al termine dell’incontro, si è concordato di riunire il costituendo Tavolo di monitoraggio per il prossimo 15 gennaio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crisi idrica nel sud pontino, sindaci preoccupati. Vertice in Prefettura

LatinaToday è in caricamento