Dissalatori a Formia, il sindaco Bartolomeo: "Deciderà il consiglio comunale"

E’ quanto ha dichiarato Sandro Bartolomeo dopo l'incontro avuto questa mattina con i vertici di Acqualatina. Per contrastare l’emergenza idrica il gestore intende installare quattro impianti che garantirebbero l’immissione in rete di 15 litri al secondo

“Dissalatori? Deciderà il consiglio comunale”. E’ quanto ha dichiarato il sindaco di Formia Sandro Bartolomeo a margine del nuovo incontro avuto questa mattina con i vertici di Acqualatina. Per contrastare l’emergenza idrica il gestore intende installare quattro impianti di dissalazione che garantirebbero l’immissione in rete di 15 litri al secondo l’uno. Acqualatina spinge per la soluzione Molo Vespucci, sulla base di proprie valutazioni tecniche. Del tema si discuterà venerdì in Prefettura e il 17 luglio nella conferenza dei servizi dell’Ato 4

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Personalmente – sostiene Bartolomeo - nutro forti dubbi sull’opportunità di installare i dissalatori al porto di Formia. Mi preoccupa l’impatto ambientale che lo scarico potrebbe avere sulle aree circostanti. Non sono convinto gli impianti siano totalmente innocui, né che non vi siano altri siti in grado di ospitarli. Formia ha già pagato a sufficienza per alcune decisioni assunte in passato all’interno del Golfo, relativamente ad attività che in via di principio erano innocue e che invece hanno prodotto danni ambientali ed economici rilevanti. Sono preoccupato per gli effetti sulla spiaggia di Vindicio che, faticosamente, siamo riusciti a riportare ad alti standard di qualità. Credo che decisioni di tale rilevanza non possano coinvolgere solo il sottoscritto. Per questo ho chiesto al presidente del Consiglio di convocare per l’inizio settimana una seduta urgente di Consiglio Comunale. Va presa una decisione ponderata che tenga presente i vantaggi dell’operazione legati alla maggiore quantità d’acqua disponibile ma anche gli eventuali danni che potrebbero derivare alla città”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: i contagi non si fermano: 139 nuovi casi nel Lazio e 11 in provincia

  • Latina, operazione "Dirty Glass": i nomi degli arrestati. Tra loro anche due carabinieri

  • Coronavirus, casi ancora in forte aumento: 165 in più nel Lazio e 23 in provincia

  • Operazione Dirty Glass: riciclaggio, estorsione e corruzione. Ecco i ruoli dei personaggi coinvolti

  • Operazione Dirty Glass: chi è Natan Altomare, "soggetto scaltro e pericoloso"

  • “Spregiudicato e di grande caratura criminale”: ecco chi è Luciano Iannotta

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento