rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca

Da Latina “Dj for Aid”, volti noti della musica dance per la solidarietà

La prima associazione italiana di deejay nata con lo scopo di raccogliere fondi da destinare a importanti progetti di solidarietà nasce da un'idea del pontino Davide Tosi e di Albertino

È sinonimo di il riscatto socioeconomico delle donne in diversi paesi del mondo, e ancora di contrasto alle stragi del sabato sera, assistenza ai ragazzi disagiati, aiuto alle persone più deboli e molto molto altro ancora.

Si chiama “Dj for Aid” ed è la prima associazione italiana di deejay nata con lo scopo di raccogliere fondi da destinare a importanti progetti di solidarietà.

E tutto parte da Latina dove l’idea di fa incontrare volti e nomi famosi della scena dance nazionale e internazionale con la solidarietà è nata grazie al pontino Davide Tosi e dal celebre Albertino.

E l’estate prossimo proprio nel capoluogo pontino è previsto “Dj for Aid”, un grande evento fissato per che terrà a battesimo l’intero progetto e la lunga serie di iniziative che verranno svolte in tutta Italia.

I dettagli dell’evento sono ancora top secret, ma di certo c’è che quanto raccolto verrà destinato a numerose associazioni in prima linea per l’assistenza ai meno fortunati, come nel caso dell’organizzazione internazionale “Pangea”, tra le prime che hanno già aderito al progetto, da dieci anni impegnata nel riscatto socioeconomico delle donne nei paesi sottosviluppati del mondo, e non solo.

“Si tratta della prima organizzazione No Profit costituita dai migliori dj italiani - spiega Albertino, patrino del progetto - nata con lo scopo di promuovere la solidarietà in musica impegnando la nostra immagine di artisti per sostenere concretamente dei progetti di solidarietà. La mission è tanto semplice quanto di assoluta importanza: organizzare eventi durante i quali ognuno donerà gratuitamente la propria professionalità e celebrità, con l’obiettivo di venire incontro alle esigenze e ai disagi di chi è meno fortunato di noi, ma che allo stesso tempo ha bisogno di noi” .

“Dj for Aid lavora con trasparenza e serietà - ha detto l’ideatore Davide Tosi -. Opera a livello nazionale ed internazionale per una costante opera di sensibilizzazione alla solidarietà mettendo in pratica progetti di aiuti umanitari in Italia e nel mondo. Si prevedono anche contatti con altre associazioni no profit, entrando in quello che è il principio base di “ rete”, condividendo e partecipando con altre finalità e iniziative comuni, per dare maggiore visibilità, forza ed incisività alla propria azione di raccolta fondi da destinare alle persone più bisognose".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Latina “Dj for Aid”, volti noti della musica dance per la solidarietà

LatinaToday è in caricamento