Estorsione per pagare i funerali del fratello, ucciso durante una rapina a Pisa: due arresti

Il colpo finito nel sangue risale al 13 giugno scorso. Vittima il 43enne Simone Bernardi, di Aprilia. Ora altri due arresti ad Aprilia da parte dei carabinieri. I due volevano pagare i funerali del rapinatore con delle estorsioni

(foto Ansa)

Una rapina finita nel sangue, il 13 giugno scorso a Pisa. Una vittima: Simone Bernardi, 43enne di Aprilia, che aveva tentato il colpo in una gioielleria di via Battelli, poco lontano dal centro, e che è stato ucciso dal titolare del negozio.

Ma la cronaca non è finita lì. In manette sono finiti il fratello del rapinatore ucciso e un amico, entrambi di Aprilia. I carabineieri del nucleo operativo e radiomobile, insieme ai colleghi della stazione di Campoverde e in collaborazione con l’Arma di Spoleto e di Ardea, hanno arrestato i due per tentata estorsione continuata in concorso.

Le indagini dei militari hanno consentito di scoprire che Massimiliano Bernardi, 48enne fratello della vittima, e un complice, V.P. di 42 anni, tra giugno e luglio, subito dopo l’omicidio, hanno tentato di costringere ripetutamente, usando violenza e minacce, due persone di Aprilia ad elargire la somma di 5mila euro. Denaro che doveva servire per pagare i funerali di Simone Bernardi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare del Gip di Latina i due sono quindi finiti in carcere e associati rispettivamente presso le case circondariali di Spoleto e di Rebibbia a Roma 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: i contagi non si fermano: 139 nuovi casi nel Lazio e 11 in provincia

  • Latina, operazione "Dirty Glass": i nomi degli arrestati. Tra loro anche due carabinieri

  • Coronavirus, casi ancora in forte aumento: 165 in più nel Lazio e 23 in provincia

  • Operazione Dirty Glass: riciclaggio, estorsione e corruzione. Ecco i ruoli dei personaggi coinvolti

  • Operazione Dirty Glass: chi è Natan Altomare, "soggetto scaltro e pericoloso"

  • “Spregiudicato e di grande caratura criminale”: ecco chi è Luciano Iannotta

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento