Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Sistema strategico per eludere le tasse, pontino arrestato a Parma

Operazione "Stolen Tax" della finanza della città emiliana: smantellata un'organizzazione finalizzata all'elusione delle tasse a favore di imprenditori

Cinque persone finite ai domiciliari - pubblici funzionari, tra cui un uomo originario di Latina, due professionisti e un faccendiere -, due indagati denunciati e sottoposti ad obbligo di firma e "centinaia di migliaia di euro sottratti alla riscossione tributaria".

Questo è il bilancio dell’operazione "Stolen Tax" della Guardia di Finanza di Parma che ha smantellato una organizzazione finalizzata all'elusione delle tasse a favore di imprenditori della città emiliana. Tra i reati contestati figurano corruzione, peculato, tentata concussione, falso ideologico, truffa ed esercizio abusivo della professione.

Secondo quanto ricostruito dalle fiamme gialle di Parma, il gruppo aveva ideato un sistema “chiavi in mano” che “consentiva di impedire la riscossione di somme pronte ad essere introitate attraverso un complicato giro di atti falsi, operazioni societarie all'estero e ricorsi tributari pilotati con la complicità di due funzionari di Equitalia e dell'Agenzia delle Entrate".

L’operazione ha coinvolto anche un 45enne originario di Latina, funzionario di Equitalia; insieme a lui sono finiti ai domiciliari un avvocato di 51 anni di Parma, una commercialista di 46 anni sua concittadina, un 56enne cosentino dipendente dell’Agenzia delle Entrate, e un pugliese di 47 anni di Lecce, ma residente a Reggio Emilia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sistema strategico per eludere le tasse, pontino arrestato a Parma

LatinaToday è in caricamento