Cronaca Persicara / Via della Persicara

Ex Svar, via libera al progetto: variante urbanistica approvata in giunta

Atto conclusivo per il piano; l'obiettivo dell'amministrazione comunale è quello di riqualificare un'area degradata con la realizzazione di abitazioni di edilizia residenziale pubblica e agevolata

La Giunta comunale ha compiuto l’atto finale per consentire l’attuazione del piano di riqualificazione urbanistica dell’area industriale Ex Svar, approvando oggi la variante urbanistica.

Dando seguito al protocollo d’intesa firmato tra l’amministrazione comunale e la proprietà dell’area, la variante permette una diversa distribuzione della superficie commerciale esistente tale da consentire la definitiva acquisizione delle aree da destinare alle cooperative e alle imprese che realizzeranno il progetto di riqualificazione dell’area sotto il profilo ambientale, urbanistico e sociale.

“Questo nuovo atto, frutto di un iter individuato dall’amministrazione per dare concretezza al progetto di recupero dell’area ex Svar, conferma la volontà dell’amministrazione di definire entro breve tempo la questione e riqualificare un’area degradata con la realizzazione di abitazioni di edilizia residenziale pubblica e agevolata”, afferma l’assessore all’attuazione urbanistica, Giuseppe Di Rubbo.

“Ringrazio l’assessore Di Rubbo, ma anche il presidente della Commissione urbanistica, Raimondo Tiero, tutti i componenti della Commissione che hanno dato il proprio contributo per individuare questo percorso, condiviso dall’intera maggioranza, e gli Uffici comunali – afferma il sindaco Giovanni Di Giorgi -. Il coordinamento del progetto da parte dell’amministrazione sta fornendo importanti risultati e la riqualificazione della ex Svar rientra in un più ampia programmazione che riguarda il piano decennale di edilizia economica e popolare varato da questa amministrazione”.

Il progetto ex Svar riguarda l’area interessata dal Piano di Zona posta nella porzione ovest della città. La volumetria complessiva realizzabile nel suddetto piano è pari a mc. 72.446 così ripartita:

-    mc. 55.900 per Edilizia Residenziale Pubblica (172 appartamenti);
-    mc. 11.883 per Commerciale;
-    mc. 4.683 per Interesse Pubblico (Servizi).

“Considerato il preminente interesse pubblico per la realizzazione del piano di zona in questione e l’entità dell’esborso per le già esigue casse comunali per egli espropri – fanno sapere dal Comune di Latina -, così come stabilito nella seduta della Commissione Urbanistica del 16/12/11, si è pervenuti alla decisione di addivenire alla soddisfazione della proprietà mediante un procedimento di natura amministrativo – urbanistico e civilistico. Essenzialmente il menzionato procedimento risulta composto da una serie di operazione che ora consentono di addivenire al seguente risultato:

- Gli operatori finanziati rimarranno con la proprietà dei lotti d’intervento destinati esclusivamente alla realizzazione di edilizia residenziale e pubblica;
- “La proprietà” rimarrà con la proprietà dei lotti d’intervento destinati esclusivamente alla realizzazione di volumetria commerciale;
- Il Comune di Latina rimarrà con la proprietà dei lotti d’intervento destinati esclusivamente alle opere di urbanizzazione e all’intervento di interesse pubblico”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex Svar, via libera al progetto: variante urbanistica approvata in giunta

LatinaToday è in caricamento