menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il fucile sequestrato dai carabinieri

Il fucile sequestrato dai carabinieri

Si costruisce un fucile in casa, arrestato un 60enne a Priverno

L'accusa è di fabbricazione e detenzione illegale di arma clandestina. Carabinieri messi in allarme da un colpo esploso per caso; l'arma era occultata nella cabina di un rimorchio agricolo

Aveva realizzato un fucile in maniera artigianale che teneva custodito all’interno del proprio rimorchio agricolo.

Con l’accusa di fabbricazione e detenzione illegale di arma clandestina, un uomo di 60 anni è finito in manette ieri a Priverno.

I carabinieri del locale comando stazione sono dovuti intervenire nel pomeriggio di ieri nei pressi dell’abitazione dell’uomo nel comune lepino.

L’esplosione accidentale di un colpo dell’arma, sentito anche dai militari, infatti, li ha messo in allarme facendoli recare nel luogo da dove presumibilmente era partito lo sparo.

Giunti sul posto hanno trovato il fucile fabbricato clandestinamente occultato all’interno della cabina di un rimorchio agricolo – peraltro anche perforato dal precedente colpo partito per caso -.

L’uomo è stato immediatamente arrestato e trasferito presso la casa circondariale di Latina mentre l’arma è stata posta sotto sequestro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento