Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca

Falsi documenti per il permesso di soggiorno agli stranieri, indagata una commercialista

Dopo le indagini della squadra mobile è scattato un provvedimento cautelare di divieto di esercitare la professione per 12 mesi

Divieto di esercitare la professione di commercialista per 12 mesi. Il provvedimento, eseguito dalla squadra mobile di Latina, è scattato oggi a carico di una professionista di Latina, Daniela Trusiani, 68 anni. L'indagine nasce dalla collaborazione tra la squadra mobile e l'ufficio immigrazione della Questura che ha segnalato alcune anomalie su procedimenti amministrativi per il rilascio o il rinnovo di permessi di soggiono  o per le procedure di ricongiungimento familiare. Il personale dell'ufficio immigrazione ha accertato l'irregolarità delle posizioni di diversi cittadini stranieri, in particolare indiani.

L'attività di indagine ha permesso di accertare che alcuni extracomunitari, su indicazione di connazionali, si erano rivoti alla commercialista che, dietro compenso, si adoperava per procurare la documentazione necessaria ai permessi, che attestava falsamente la sussistenza di un rapporto di lavoro subordinato e del reddito minimo richiesto dalla legge. In questo modo la professionista aveva tentato di indurre in errore i pubblici funzionari.

La commercialista è quindi indagata per i reati di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina e falsità ideologica del privato in atto pubblico. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Falsi documenti per il permesso di soggiorno agli stranieri, indagata una commercialista

LatinaToday è in caricamento