Fondi: aggredita dal marito mentre è in ospedale dal figlio, colpita con una testata

La polizia ha eseguito l'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal giudice dopo l’ennesimo episodio di violenza. A dare impulso alle indagini le denunce della vittima

Dopo l’ennesima aggressione nei confronti della moglie è stato arrestato dalla polizia. A finire in manette a Fondi un uomo di 39 anni del posto accusato di maltrattamenti in famiglia e di lesioni personali, nei confronti della donna. Sono stati gli agenti del locale Commissariato a dare esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Latina su richiesta della Procura di Latina. 

Il provvedimento arriva al culmine delle indagini scaturite dalla denuncia sporta dalla donna, che “stanca del comportamento aggressivo, ingiurioso e a tratti violento, che andava avanti ormai da anni” si è rivolta alla polizia per cercare aiuto. 

Sono state dunque le indagini del Commissariato ad avvalorare quanto raccontato dalla donna. Ed è dei giorni scorsi l’ultimo episodio di violenza che si è verificato all’ospedale Dono Svizzero di Formia dove la coppia, ormai in fase di sperazione, si trovava per assistere il figlio ricoverato. Qui l’uomo, al termine dell’ennesima aggressione verbale, ha sferrato una violenta testata al volto della moglie, tanto da cagionarle una lesione del naso giudicata guaribile in 10giorni. 

L’ennesima aggressione è stata denunciata al Commissariato che ha quindi rinnovato “con urgenza” la necessità di adottare una misura cautelare, tale da “scongiurare il verificarsi di fatti ancora più gravi nei confronti della donna”. Richiesta accolta dal giudice che ha emesso l’ordinanza di custodia cautelare in carcere. Arrestato oggi, il 39enne è stato portato presso il carcere di Latina. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Preso con due etti di cocaina dopo un inseguimento, in lacrime davanti al giudice

  • Violenta lite all’autolavaggio, tre arresti per tentato omicidio. Pestato un 48enne

  • Furti di auto col trucco dello "spinotto": confessa uno dei ladri della banda

  • Cinque chili di droga nascosta nell’armadio, impossibile dimostrare che era sua: assolto

  • "Certificato pazzo" in cambio di soldi: un medico della Asl al centro del "sistema"

  • Lo Zecchino d’Oro “canta” anche pontino: terzo posto per un bambino di Sabaudia

Torna su
LatinaToday è in caricamento