rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca Fondi

Picchiò violentemente e sequestrò l'ex compagna, condannato a tre anni e quattro mesi

La vittima era riuscita a fuggire ed era stata ricoverata in ospedale con trauma toracico, addominale e facciale e la frattura di quattro costole

E’ stato condannato a tre anni e quattro mesi di carcere Giuseppe Guglietta, il 32enne arrestato il 3 maggio scorso e accusato di avere picchiato con violenza l’ex compagna e di averla sequestrata.

L’uomo, assistito dall’avvocato Giulio Mastrobattista, è comparso questa mattina davanti al giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Latina Pierpaolo Bortone per rispondere di maltrattamenti, lesioni aggravate e sequestro di persona. Guglietta aveva costretto la donna con la quale aveva avuto una relazione a recarsi presso la sua abitazione dove l’aveva brutalmente picchiata impedendole di andare via. La 40enne era riuscita a fuggire soltanto la mattina dopo ed era stata trasportata in ambulanza all’ospedale Santa Maria Goretti di Latina dove i medici avevano riscontrato trauma cranico e facciale, trauma toracico, frattura di 4 costole, versamento pleurico e trauma addominale con una prognosi di 40 giorni. Per il 32enne, rintracciato dai carabinieri a Fondi, erano scattate le manette.

Oggi il processo davanti al gup con rito abbreviato nel corso del quale il pubblico ministero Marco Giancristofaro ha chiesto una condanna a 5 anni e 8 mesi. A conclusione della camera di consiglio il gup ha ridimensionato la pena a tre anni e quattro mesi oltre al risarcimento dei danni, da liquidarsi alla parte offesa in separato giudizio civile. L’ex compagna, costituita parte civile, è rappresentata dall’avvocato  Stefano Cavaiola.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchiò violentemente e sequestrò l'ex compagna, condannato a tre anni e quattro mesi

LatinaToday è in caricamento