menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Controlli nelle stazioni e sui treni, gli agenti della Polfer salvano un uomo dal suicidio a Fondi

Il bilancio della'attività della polizia ferroviaria nel corso delle festività di Pasqua e dei ponti di primavera

Sono complessivamente 12.628 le persone controllate, 11 gli arresti, 38 i denunciati. E' il bilancio dell'attività del compartimento di polizia ferroviaria del Lazio nel corso delle festività pasquali e dei ponti di primavera. I controlli sulla rete ferroviaria del Lazio hanno visto impegnate 250 pattuglie a bordo treno per i 627 convogli. Nel corso dei controlli sono state 36 le contravvenzioni elevate e 21 i minori rintrcciati e riaffidati alle rispettive famiglie. Tre infine gli stranieri accompagnati presso i centri per il rimpatrio perché destinatari di un provvedimento di espulsione dal territorio nazionale.

In tutto il Lazio sono state 1.615 le pattuglie coinvolte nell'attività, di cui 111 in servizio antiborseggio in abiti civili. Per quanto riguarda la provincia pontina, la pattuglia della polizia ferroviaria di Formia, lo scorso 22 aprile, è intervenuta alla stazione di Fondi dove era stata segnalata la presenza di un uomo che voleva togliersi la vita. Dopo una non facile opera di persuasione, gli agenti sono riusciti a metterlo in salvo.

Altre attività sono state portate a termine anche in provincia di Roma, dove gla Polfer ha catturato un ladro e un uomo che aveva rapinato un turista. Particolare il caso di un viaggiatore che, lo scorso 3 maggio, colpito da un deficit di memoria e da altre problematiche fisiche, si è ritrovato a scendere dal treno nella stazione Termini pensando di essere invece a Cosenza. L'uomo, individuando la pattuglia, ha chiesto aiuto per poter essere riaffidato alle cure dei propri cari. Altro episodio ha visto come protagonista un piccola turista statunitense che, scesa per sbaglio alla stazione di Roma Tiburtina, ha visto i suoi genitori proseguire il viaggio per Roma Termini. La pattuglia Polizia Ferroviaria in servizio ai binari di quello scalo l’ha subito notata e, dopo averla rassicurata, l'ha riaffidata ai genitori.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento