rotate-mobile
Sabato, 29 Gennaio 2022
Cronaca Formia

Aggressione in ospedale, minaccia e tenta di colpire i medici con una spranga: arrestato

L'episodio è accaduto al Dono Svizzero di Formia il 1 gennaio. Sul posto i carabinieri, che hanno evitato il peggio. Danneggiata l'area covid del nosocomio

Ennesima aggressione al personale sanitario di un ospedale. L'ultimo episodio risale alla giornata del 1 gennaio, all'ospedale Dono Svizzero di Formia. I carabinieri, coordinati dalla procura di Cassino, hanno arrestato in flagranza di reato un 25enne di Minturno, accusato di resistenza a un incaricato di servizio pubblico, danneggiamento aggravato e interruzione di pubblico servizio.

Il 25enne era stato trasportato al nosocomio perché in stato di forte agitazione psicomotoria. Una volta all'interno del presidio ospedaliero, utilizzando una spranga di ferro, ha minacciato e tentato di aggredire il personale medico. Ha inoltre danneggiato l'area utilizzata dai pazienti covid, rendendola di fatto inutilizzabile fino a un intervento di manutenzione. L'escalation di follia si è manifestato alla presenza di decine di persone che si trovavano in quel momento in ospedale e che sono state costrette a fuggire dal pronto soccorso.

L'intervento dei carabinieri di Formia e dei colleghi della tenenza di Gaeta ha potuto scongiurare il peggio. Il giovane è stato arrestato e condotto nella casa circondariale di Lanciano, come disposto dall'autorità giudiziaria.

Il 25enne, come emerso da successivi accertamenti, si era reso recentemente responsabile di un'altra aggressione ai danni di un militare dell'Arma. I militari in quel caso erano intervenuti su richiesta del genitore del ragazzo che era stato vittima di continue minacce e aggressioni del figlio. Per quell'episodio l'autorità giudiziaria aveva disposto a carico del 25enne l'obbligo di presentazione alla pg.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggressione in ospedale, minaccia e tenta di colpire i medici con una spranga: arrestato

LatinaToday è in caricamento