rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca Cori

Cori nella morsa del freddo, il bilancio del Comune: “Ha retto il Piano di Emergenza”

Traccia un bilancio l'Amministrazione: "Sono stati giorni impegnativi che a volte hanno richiesto operatività h24". Messe in campo una serie di misure che hanno consentito di attutire e superare i disagi. Scongiurata la chiusura delle scuole

Traccia un bilancio l’Amministrazione di Cori che in queste settimana ha dovuto far fronte alla straordinaria ondata di freddo che ha interessato anche il centro lepino. 

L’Assessorato alla Sicurezza, insieme alla Protezione Civile, la Polizia Locale e l’Ufficio Tecnico hanno messo in campo una serie di misure che hanno consentito di attutire e superare i disagi, in gran parte previsti in fase di preparazione all’allerta meteo. 

“L’emergenza è stata gestita mediante lo spargimento di sale e il posizionamento delle sacche nei punti più a rischio - spiegano dal Comune -. È stato necessario sgombrare le vie lastricate di ghiaccio, spesso ingrossato dallo scoppio di condutture private, in particolare a Giulianello, nel centro storico di Cori, sulla salita dell’Ospedale e in zona Santa Margherita, dove è dovuta intervenire Acqualatina.

L’ordinaria amministrazione è stata aggravata dai danni collaterali delle basse temperature, scese fino a -5°, causando difficoltà tali da richiedere immediate risoluzioni straordinarie”. 

Problemi sono stati registrati nelle scuole, come è accaduto anche in altri centri della provincia, ma gli interventi hanno permesso di scongiurarne la chiusura. “Le maggiori criticità hanno riguardato gli istituti scolastici. Tubi congelati e rotti, contatori saltati, serbatoi che straripavano nei tre plessi di Giulianello. Problemi di riscaldamento per la materna e l’elementare di Cori. Gli operai comunali e le ditte specializzate ne hanno ripristinato l’agibilità in tempo per il rientro dalle festività. A ciò si è aggiunto il capovolgimento del carrobotte sulla SP Cori-Cisterna che ha sversato in strada migliaia di litri di gasolio e benzina. La rimozione del mezzo e del carburante fuoriuscito e la messa in sicurezza dell’area hanno richiesto il contributo degli agenti e dei volontari di Cori”.

Sono stati giorni impegnativi – spiega il vice sindaco Ennio Afilani – che a volte hanno richiesto operatività h24. Il Piano di Emergenza ha retto. La sinergia tra strutture dell’Ente e Protezione Civile ha arginato le conseguenze del maltempo. Traffico e viabilità sono stati ben regolati e le scuole non hanno dovuto chiudere, come confermato anche dalla nota di risposta dell’I.C. ‘Chiominto’ al MIUR”.  

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cori nella morsa del freddo, il bilancio del Comune: “Ha retto il Piano di Emergenza”

LatinaToday è in caricamento