rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca

Ladri scatenati: arresti a Priverno e Cisterna, colpo sventato a Sperlonga

Furti a ripetizione in provincia: in due casi scattano le manette. Refurtiva recuperata anche nel sud pontino, dove i malviventi, braccati, abbandonano le auto che tentavano di rubare

Lunga serie di furti nella provincia pontina nelle ultime ore. E lunga è anche la lista della refurtiva recuperata dai carabinieri delle compagnie di Terracina e Gaeta e del reparto di Aprilia, che hanno messo a segno due arresti e recuperato in tre casi il bottino di altrettanti colpi.

PRIVERNO. Finisce in manette l'autore di una rapina che si è consumata attorno alle 15 di ieri a Priverno. I carabinieri hanno arrestato un pregiudicato tossicodipendente del posto che prima aveva perpetrato una rapina ai danni di un uomo, sottraendogli il portafogli e alcuni oggetti personali, dopo averlo violentemente strattonato. La refurtiva è stata restituita alla vittima, mentre l'arrestato è stato trasferito in carcere a Latina.

CISTERNA. Un arresto anche a Cisterna, dove questa mattina alle 7 i militari della locale stazione hanno tratto in arresto, in flagranza del reato, un pregiudicato sorpreso con prodotti alimentari trafugati presso un supermercato del centro. La refurtiva, del valore di circa 300 euro, è stata restituita, mentre l’arrestato è stato rinchiuso in camera di sicurezza in attesa del processo per direttissima.

SPERLONGA. Va a monte il tentativo di furto di alcune automobili che si è verificato attorno alle 4 di ieri a Sperlonga. I carabinieri si sono messi all'inseguimento di due autovetture rubate poco prima. I malviventi, vistisi braccati, abbandonavano le auto dileguandosi a piedi nelle campagne circostanti. Durante le successive ricerche per catturare i fuggitivi, veniva rinvenuta un’altra autovettura abbandonata lungo la strada. In una delle auto, veniva recuperata ingente refurtiva consistente in diversi computer portatili, navigatori satellitari, iphone e alcune casse di vino. Il tutto è stato sequestrato e quanto prima verrà restituito ai proprietari.

LATINA. Nel capoluogo, infine, un giovane con precedenti per truffa, è stato sorpreso all’interno di un esercizio commerciale mentre tentava di spacciare una banconota falsa da 100 euro, successivamente sequestrata. È stato denunciato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ladri scatenati: arresti a Priverno e Cisterna, colpo sventato a Sperlonga

LatinaToday è in caricamento