Razzie sui treni: raffica di furti ai passeggeri, arrestati quattro giovani a Formia

Attraverso un meccanismo collaudato derubavano gli ignari passeggeri sui convogli. Fermati e arrestati dagli agenti della polizia ferroviaria stanotte su un treno diretto alla Stazione Tiburtina

Facevano razzie sui treni, derubando ignari passeggeri: sono stati fermati e arrestati dalla polizia ferroviaria del Lazio quattro giovani di origine partenopea.

Proprio nella notte appena trascorsa avevano derubato diversi passeggeri che si trovavano sul convoglio diretto alla stazione Tiburtina di Roma.

I quattro giovani ladri, secondo una collaudata tecnica criminale in cui alcuni svolgevano la funzione di “palo” ed altri setacciavano con torce ed accendini gli alloggiamenti dei passeggeri dormienti, erano riusciti ad asportare il denaro di due ignari viaggiatori quando, all’altezza di Formia, sono stati sorpresi dagli agenti diretti dal vice questore aggiunto Marco Napoli appostati a bordo e bloccati.

Già da tempo gli uomini della Polizia Ferroviaria, erano sulle tracce del gruppo criminale, composto anche da altri elementi, già arrestati nel corso di un’altra recente operazione. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il paziente piange, l'infermiera del reparto covid si ferma e lo rassicura. Lo scatto diventa virale

  • Coronavirus Latina: lutto nell’Arma dei Carabinieri, muore l’appuntato Alessandro Cosmo

  • Coronavirus: Lazio in zona arancione. Nuove restrizioni anche per la provincia di Latina

  • Vaccini agli over 80: avviso ai medici di medicina generale. Si parte il primo febbraio

  • Coronavirus Latina: sono 119 i nuovi casi positivi in provincia. Un altro decesso

  • Coronavirus, Lazio a rischio zona arancione: cosa cambia per la provincia di Latina

Torna su
LatinaToday è in caricamento