Cronaca Aprilia

Furti in serie nelle aziende agricole: banda di ladri sgominata dai carabinieri

Il gruppo, composto da cittadini italiani di Aprilia e Velletri, agiva nella provincia di Viterbo. Obbligo di dimora per tre degli indagati; eseguite diverse perquisizioni

E’ stata sgominata dai carabinieri del Nucleo investigativo di Viterbo una banda di ladri specializzata in furti di trattori agricoli all'interno di aziende. Il gruppo era composto da diversi cittadini italiani di Aprilia e Velletri ed agiva in particolare nel territorio della Tuscia.

Le indagini dei militari, coordinate dalla locale Procura, hanno preso il via lo scorso inverno quando in pochi giorni ed in diverse località della provincia di Viterbo sono stati messi a segno alcuni furti in aziende agricole. Sono almeno tre i colpi in altrettante aziende che vengono contestati alla banda durante i quali sono stati rubati trattori e arnesi: quello avvenuto la notte tra il 18 e il 19 febbraio del valore di oltre 90mila a Proceno, del furto per circa 50mila euro avvenuto il 26 febbraio a Vetralla e di quello del 20 marzo a Viterbo con una refurtiva di oltre 70.000 euro.

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, il modus operandi della banda era sempre lo stesso: alcuni dei componenti  dopo aver ricevuto le indicazioni da parte di un basista residente nel viterbese sull'azienda agricola da saccheggiare, nel cuore della notte la raggiungevano a bordo di un camion scortato da un'auto. Qui, s'impossessavano dei trattori e di altri arnesi caricandoli sul grosso camion con il quale si allontanavano dalla Tuscia raggiungendo Latina.

Il gip del Tribunale di Viterbo ha emesso un'ordinanza per la misura cautelare dell'obbligo di dimora nel comune di residenza nei confronti di tre degli indagati, provvedimento eseguito ad Aprilia e Rosarno (Reggio Calabria) dove uno dei destinatari è stato rintracciato. Sono state inoltre eseguite diverse perquisizioni.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti in serie nelle aziende agricole: banda di ladri sgominata dai carabinieri

LatinaToday è in caricamento