Ruba cinque bottiglie di grappa alla Orvel e le nasconde sotto al giubbotto, arrestato

Al 45enne moldavo erano stati concessi gli arresti domiciliari per una rapina impropria al Conad ma si era reso irreperibile ed era ricercato

Doveva trovarsi agli arresti domiciliari per una rapina impropria commessa al Conad ma si era reso irreperibile ed era ricercato. Intanto, oltre all’inosservanza della misura, ha continuato a delinquere.

Protagonista un 45enne moldavo che questa mattina è stato arrestato dalla polizia. Gli agenti della squadra volante erano stati chiamati intorno alle 12 per una lite all’interno del supermercato Orvel di via San Carlo da Sezze.

Giunti sul posto, invece, hanno accertato che si trattava di un furto commesso dallo straniero che aveva rubato cinque bottiglie di grappa del valore di 125 euro e le aveva nascoste sotto al giubbotto.

Portato in Questura, la polizia ha accertato che il 45enne era colpito da un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dalla Corte d’Appello di Roma: allo straniero, infatti, erano stati concessi i domiciliari per una rapina impropria e lesioni personali all’interno di un supermercato Conad ma si era reso irreperibile.

A suo carico, inoltre, aveva un provvedimento di espulsione dal territorio italiano emesso dal Prefetto di Latina. Domani mattina sarà celebrato il processo con il rito direttissimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 236 nuovi casi in provincia e altre quattro vittime del covid da Latina e Fondi

  • Coronavirus Latina: altri 5 decessi in provincia, 139 i nuovi casi positivi

  • Coronavirus Latina: ancora 260 nuovi casi in provincia. Un altro decesso

  • Coronavirus, nuova impennata: 309 casi in provincia, quattro morti. In aumento i ricoveri

  • Coronavirus Latina: la curva dei contagi non si piega, altri 257 in provincia. Tre i decessi

  • Coronavirus, contagi in risalita: 180 casi e ancora quattro decessi in provincia

Torna su
LatinaToday è in caricamento