Cronaca Via Lido / Via Pablo Picasso

Furto al Morbella, ruba i soldi delle giostrine: denunciato giovane incastrato dai tatuaggi

I fatti nel febbraio 2015. Il ragazzo, approfittando della disattenzione della donna che stava svuotando le macchinette, le ha rubato la borsa contenente il denaro dandosi alla fuga. Quando ormai pensava di averla fatta franca è stato identificato

E’ stato identificato poco meno di un anno dopo il furto con destrezza messo a segno all’interno del Centro Morbella, il giovane di origini straniere denunciato dai carabinieri che in questi mesi non hanno smesso di dargli la caccia.

I fatti risalgono all’11 febbraio del 2015 quando intorno all’ora di pranzo il ragazzo è entrato in azione rubando i soldi delle giostrine per bambini che si trovano nel centro commerciale. Lanciato l’allarme i carabinieri si sono messi subito sulle tracce del ladro che nel frattempo era riuscito a darsi alla fuga sparendo nel nulla.

Elementi importanti per rintracciare il ragazzo sono poi arrivati dalla testimonianza della vittima e dalle immagini delle telecamere di videosorveglianza.

La donna vittima del furto, una dipendente della ditta destinata alla distribuzione di giochi elettronici, ha infatti raccontato che dopo aver svuotato le macchinette e raccolto l’incasso lo ha deposto in una borsa adagiata poi in un carrello della spesa. Approfittando di un suo momento di distrazione il giovane ha preso la busta, con circa 400 euro, fuggendo via.

La visione dei filmati delle telecamere di videosorveglianza, poi, ha permesso di tracciare un identikit del giovane nonostante il suo tentativo di camuffare il viso.

Da allora è passato quasi un anno e proprio quando il ragazzo pensava di averla fatta franca i carabinieri sono riusciti ad arrivare a lui. Proprio qualche giorno fa, infatti, è stato richiesto un intervento durante il quale il comandante del Nucleo Operativo e Radiomobile non si è fatto sfuggire la presenza di un piccolo tatuaggio in una zona particolare del viso di un uomo.

“Tale caratteristica - spiegano dal comando provinciale -, confrontata con la struttura fisica che emerge dal filmato, assieme altri tatuaggi visibili sulle mani del ragazzo notato nel filmato, lasciavano chiaramente ricondurre l’identità dell’uomo appena incontrato a quella della persona fino a quel momento rimasta ignota notata nei filmati del furto consumatosi al Centro Morbella quasi un anno prima” e che ora dovrà rendere conto alla magistratura anche di questo reato.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furto al Morbella, ruba i soldi delle giostrine: denunciato giovane incastrato dai tatuaggi

LatinaToday è in caricamento