Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

Sorpreso a rubare rame picchia i carabinieri, 34enne arrestato

L'uomo scoperto dai carabinieri mentre asportava 200 chili di cavo di rame da un sito industriale dismesse nel capoluogo. Per sfuggire all'arresto ha colpito i militari con calci e pugni

Alla fine oltre che per furto aggravato è stato arrestato anche per i reati di lesioni personali, resistenza, violenza e minaccia a Pubblico Ufficiale.

Le manette nella giornata di ieri sono scattate ai polsi di un 34enne di origine romena ma residente ad Aprilia che, scoperto a rubare rame, si è scagliato contro i carabinieri picchiandoli.

I fatti ieri nel capoluogo pontino dove i militari del nucleo radiomobile della locale compagnia, in collaborazione con i colleghi della stazione di Borgo Sabotino, hanno fatto saltare il furto all’interno di un sito industriale dismesso.

L’uomo, è stato infatti sorpreso mentre era intento a rubare circa 200 chili di cavo di rame e, nel tentativo di sottrarsi all’arresto, ha aggredito i carabinieri intervenuti colpendoli con calci, pugni e gomitate e procurando loro delle lesioni.

La refurtiva, interamente recuperata è stata riconsegnata al legittimo proprietario, mentre l’uomo è stato arrestato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorpreso a rubare rame picchia i carabinieri, 34enne arrestato

LatinaToday è in caricamento