Gaeta, spiagge libere chiuse la notte prima di Ferragosto: l’ordinanza del sindaco

Il provvedimento valido dalle 19 del 14 agosto alle 6 del 15 agosto. Vietati la balneazione, il bivacco, l’accensione di fuochi e falò e manifestazioni autonome non autorizzate

Chiusura delle spiagge libere per la notte prima di Ferragosto a Gaeta: è stata emanata nei giorni scorsi l’ordinanza del sindaco Cosmo Mitrano. Un provvedimento, si legge nel testo, che arriva in considerazione del fatto che “negli anni scorsi sugli arenili del litorale di Gaeta durante la notte del 14 agosto si sono svolte manifestazioni danzanti, bivacchi ed accensioni di fuochi e falò, organizzati autonomamente dai partecipanti, senza preavviso alcuno alle autorità locali e privi pertanto di qualsiasi tipo di autorizzazione da parte degli enti competenti”.

Manifestazioni, prosegue l’ordinanza, in cui “si sono verificati dei malori per abusi di alcol o sostanze stupefacenti” e durante le quali i soccorsi sono risultati “difficili sia per le comunicazioni telefoniche, sia per l’impossibilità di intervento celere dei mezzi di soccorso causato da traffico caotico e parcheggio selvaggio, sia per il buio più totale che impedisce la visione delle criticità”. 

Per questo il primo cittadino, considerato che “l’enorme afflusso di persone ha provocato seri pericoli per l’incolumità pubblica, arrecando notevoli danni agli arenili liberi e all’ambiente” ha emanato l’ordinanza al fine “di prevenire limitando gli inconvenienti” per “motivi di sicurezza pubblica ed eventuali emergenze sanitarie”. 

Viene dunque disposto dalle 19 del 14 agosto e fino alle 6 del 15 agosto, il divieto di balneazione, bivacco, pesca con qualsiasi attrezzo, accensione di fuochi e falò, di effettuare manifestazioni autonome di qualunque tipo se non espressamente autorizzate dalle competenti autorità, su tutti gli arenili liberi del litorale di Gaeta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Usura e spaccio, Antonio Di Silvio intercettato: "Io non sono uno zingaro come gli altri"

  • Usura, estorsione e spaccio: otto arresti. In carcere anche Antonio Di Silvio

  • Preso con due etti di cocaina dopo un inseguimento, in lacrime davanti al giudice

  • Furti di auto col trucco dello "spinotto": confessa uno dei ladri della banda

  • Cinque chili di droga nascosta nell’armadio, impossibile dimostrare che era sua: assolto

  • Violenta lite all’autolavaggio, tre arresti per tentato omicidio. Pestato un 48enne

Torna su
LatinaToday è in caricamento