Cronaca

Erano accusati di concussione, assolti due militari della Guardia Costiera di Gaeta

Secondo l'accusa si erano appropriati del fucile di un sub che pescava in acque vietate. La sentenza dopo otto anni

Sono stati assolti a conclusione di un processo durato otto anni due militari di Forma all’epoca dei fatti erano in servizio presso la Guardia Costiera di Gaeta accusati di concussione.

I fatti oggetto del processo risalgono al 22 agosto 2011, quando i due avrebbero fermato un sub nelle acque di Sperlonga mentre effettuava pesca in area vietata e si sarebbero impossessati del suo fucile senza redigere alcun verbale ed abusando della loro qualifica, procurandosi così un ingiusto profitto. I due, in seguito alle indagini coordinate dalla Procura, erano anche stati sospesi dal servizio. A conclusione dell’istruttoria dibattimentale il pubblico ministero Valerio De Luca  aveva chiesto la condanna a tre anni di reclusione per ciascuno.

Il Tribunale di Latina, presieduto da Francesco Valentini ha invece  assolto i due imputati, assistiti dall’avvocato Pasquale Cardillo Cupo, perché il fatto contestato non sussiste.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Erano accusati di concussione, assolti due militari della Guardia Costiera di Gaeta

LatinaToday è in caricamento