Gaeta, si spaccia per un carabiniere e mette a segno la truffa: 47enne denunciato

L’uomo incastrato dai militari che hanno indagato sull’episodio. I fatti a luglio: aveva raggirato la vittima facendole credere che il figlio fosse stato arrestato

Aveva fatto credere ad una donna che il figlio fosse stato arrestato e, fingendosi appartenente ai carabinieri, era riuscito a mettere a segno la truffa

I fatti sono accaduti nel luglio scorso a Gaeta e a smascherare l’uomo sono stati proprio i militari dell’Arma che hanno indagato sull’episodio. Un uomo di 47 anni di Napoli ieri è stato denunciato. 

Come è stato ricostruito dagli investigatori, il 49enne al telefono con la donna si era spacciato per un maresciallo dei carabinieri ingenerando in lei il timore che il figlio fosse stato arrestato perché coinvolto in un incidente stradale. 

Poi, dopo aver anche simulato al telefono un colloquio con un presunto avvocato, si era presentato presso l’abitazione della vittima riuscendo a farsi consegnare il bancomat ed il relativo codice prelevando infine la somma di 500 euro. 

Identificato dai carabinieri è stato denunciato con l’accusa di truffa aggravata. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Latina: 341 positivi in provincia. Nel Lazio 157 contagi in più in un giorno

  • Coronavirus Latina: salgono a 359 i positivi in provincia. Nel Lazio 123 casi in un giorno

  • Coronavirus Latina, 373 i casi totali in provincia, nel Lazio 3.300 ma 500 guariti

  • I balneari pensano alla stagione estiva: in spiaggia numero chiuso per anziani e soggetti a rischio

  • Coronavirus Latina: due morti e 20 contagi in più in provincia, nel Lazio 167 nuovi casi

  • Coronavirus, l'assessore regionale D'Amato: "Test rapido a tutti gli abitanti del Lazio"

Torna su
LatinaToday è in caricamento