Tiziano Ferro a sostegno del Lazio Pride a Latina: “Non potrò esserci fisicamente ma ci sarò”

Previsto un intervento video del cantante pontino. “Ringraziamo Tiziano Ferro per questo bellissimo messaggio di impegno e di vicinanza”, commentano i portavoce del primo Gay Pride regionale che poi rivolgono un appello al nuovo sindaco

(fonte foto pagina facebook di Tiziano Ferro)

Tiziano Ferro a sostegno del Lazio Pride a Latina. Anche se non sarà presente fisicamente il cantante pontino ha espresso il suo sostegno per la manifestazione in programma sabato 25 giugno nel capoluogo pontino.

Non potrò esserci fisicamente ma CI SARO’. E chi ha voglia di ascoltare il mio intervento video, sarà il benvenuto.https://laziopride.com ORGOGLIOSO DELLA MIA CITTA’, SEMPRE DI PIU’. Tiziano” ha scritto l’artista sulla sua pagina Facebook dando l’appuntamento a sabato com il primo Pride per le persone lesbiche, gay, bisex e trans a livello regionale che si svolgerà alle 17:00 a piazzale Gaetano Loffredo a Capoportiere. 

Soddisfazione per l’importante adesione è stata espressa anche dagli organizzatori dell’evento. “Ringraziamo Tiziano Ferro per questo bellissimo messaggio di impegno e di vicinanza” commentano in una nota i portavoce del Latina Pride.

Poi l'appello al neo primo cittadino Damiano Coletta. “Chiediamo al nuovo sindaco Coletta lo stesso impegno, di essere in piazza con noi sabato e di celebrare presto le prime unioni civili gay anche a Latina”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Pontina: investito da un tir, muore un uomo di 43 anni

  • Coronavirus Latina, la curva sale ancora: 260 nuovi contagi in provincia. Tre i decessi

  • Coronavirus Latina: sono 169 i nuovi casi positivi in provincia. Altri tre decessi

  • Coronavirus Latina: nuovi casi ancora sopra i 200 in provincia. Altri 6 decessi

  • Morto dopo un inseguimento, la guardia giurata condannata a nove anni per omicidio

  • Coronavirus Latina, altri 231 contagi. Ma non c'è alcun decesso nelle ultime 24 ore

Torna su
LatinaToday è in caricamento