rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
Cronaca Gaeta

Imbrattano i muri della scuola: punizione esemplare per giovani “vandali” a Gaeta

Dopo aver comprato la pittura con i soldi delle loro paghette hanno ripulito i muri della scuola imbrattati con frasi e disegni. Punizione decisa dai vigili urbani in accordo anche con i genitori dei ragazzi

Chi imbratta... ridipinge!”: questo il motto seguito a Gaeta per punire in maniera esemplare un gruppo di una decina di giovani "vandali" che hanno imbrattato la facciata della scuola elementare Virgilio.

Muniti di pittura e pennelli questa mattina si sono presentati davanti alla scuola: “colpevoli di avere imbrattato la facciata della scuola con frasi e disegni, alcuni volgari altri romantici, comunque impressi nel posto sbagliato, sono stati 'condannati' a ridipingerne le mura dell’ingresso” commentano dal Comune.

Una sanzione con funzione educativa, quindi, quella decisa dal Comando di Polizia Locale e concordata con i genitori dei ragazzi, tutti minorenni.

“Circa un mese fa - ricostruisce l’amministrazione - l’Appuntato Scelto Giovanni Rispoli, l'Agente Scelto Silvia Sestito, l'Agente Scelto Li Donni Stefania della Polizia Locale di Gaeta hanno sorpreso i giovani, intenti a sporcare e imbrattare la facciata della Scuola Virgilio. I ragazzi, insieme ai genitori, sono stati convocati presso il Comando di Polizia Locale, diretto dal Vice Comandante Renzi. Dopo aver sentito i giovani rei ed essersi confrontati sull'accaduto, sulla negatività del comportamento vandalico posto in essere, il Comando di Polizia Locale, in pieno accordo con i genitori, ha optato per una "punizione" esemplare con funzione altamente educativa, che instillasse nei ragazzi gocce di senso civico, di rispetto per il bene pubblico  e di amore per la città”.

I giovani sono stati sanzionati con l'obbligo del ripristino dello stato dei luoghi, a proprie spese e con le proprie energie. Ripulire, da soli, sotto la supervisione di genitori ed agenti di Polizia Locale, la facciata della scuola dalle scritte e dai disegni, utilizzando pittura comprata con le proprie paghette: é quello che hanno fatto i ragazzi in mattinata.

“Inoltre, per accrescere il valore educativo della sanzione, i minori sono stati nominati tutori del bene pubblico in questione, ovvero dell'edificio scolastico Virgilio: dovranno prevenire nuovi atti vandalici contro la scuola”.

Plauso del sindaco Cosmo Mitrano al Comando di Polizia Locale e agli agenti e ai genitori per la collaborazione. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imbrattano i muri della scuola: punizione esemplare per giovani “vandali” a Gaeta

LatinaToday è in caricamento