Cronaca

Tar, diminuiscono i ricorsi. Sede attiva sul processo telematico

Questa mattina l'inaugurazione dell'anno giudiziario. La flessione nel 2015 dovuta all'incertezza sulla permanenza della Sezione. Il Presidente Carlo Taglienti: "soddisfatti per il risultato raggiunto nello scongiurare la chiusura di questa Sezione distaccata"

Questa mattina, all'inaugurazione dell'anno giudiziario del Tar di Latina, il primo pensiero del presidente Carlo Taglienti è andato ai risultati raggiunti lo scorso anno, alla soddisfazione per l'esito che ha scongiurato la chiusura della sede distaccata di Latina.

"Tutti i presenti conoscono le vicende succedutesi a livello governativo e parlamentare che avevano in un primo tempo visto la chiusura; normativa che poi, con l'intervento determinante di tutte le forze politiche locali e dell'associazione dei magistrati amministrativi è stata sovvertita con la definitiva affermazione della piena utilità della Sezione sul territorio, riconosciuta prima dal Governo e quindi dal Parlamento.

Ma l'incertezza che ha caratterizzato tale situazione ha comunque avuto degli effetti sull'andamento del lavoro. Nell'anno 2015 il numero dei ricorsi introitati è stato di 780 con una diminuzione di 107 ricorsi rispetto all'anno precedente.

"La flessione - ha spiegato il presidente - oltre ad essere un dato comune a quasi tutti gli uffici giudiziari è docuta a Latina all'incertezza sulla permanenza della sezione, durata fino a settembre, in quanto solo nei primi giorni di agosto è stato convertito in legge il decreto di fine giugno che aveva abrogato la norma che sopprimeva la sezione.

Aumenti significativi sono stati riscontrati in particolari materie quali i ricorsi per l'accesso ai documenti dell'amministrazione, in quella segli appalti, nel settore delle autorizzazioni e delle concessioni, mentre una flessione di riscontra nel traduzionale campo dell'edilizia e dell'urbanistica.

Una sede attiva e al passo con i tempi quella di Latina come si evince dal buon andamento del processo telematico che "già per buona parte trova attuazione presso la Sezione con il deposito degli atti anche con lo strumento informatico e con la pronta scannerizzazione per quegli atti - ormai pochi - che non vengono depositati in digitale. Nel nostro sistema - continua il presidente - si trova sostanzialmente tutto in digitale con la possibilità per il magistrato di consultare il fascicolo da remoto ed in tempo reale". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tar, diminuiscono i ricorsi. Sede attiva sul processo telematico

LatinaToday è in caricamento