Taglio del nastro al parco di Via Ovidio, area di 2mila metri quadrati

Circa 1300 metri quadrati sono destinati al verde, 400 ai viali pedonali e 160 alle aree per i giochi. All'inaugurazione presente il sindaco Di Giorgi con mamme e bambini

L'inaugurazione del parco di via Ovidio a Latina

Accolto con entusiasmo anche dall’opposizione stamattina è stato inaugurato il parco di via Ovidio a Latina.

Il taglio del nastro è avvenuto alla presenza del sindaco Giovanni Di Giorgi e degli amministratori comunali, come anche di una rappresentanza di residenti e di alunni della scuola di via Tasso, le cui famiglie sono in gran parte residenti nella zona del nuovo parco.

“Si tratta di un angolo verde consegnato alla città e in particolare ai residenti della zona interessata – ha detto il primo cittadino – che consentirà di aumentare la qualità dei servizi e la vivibilità di un intero quartiere. Ci tenevamo molto a consegnare questa infrastruttura e siamo contenti di vare farlo fatto con l’arrivo delle belle giornate”.

Il giardino si sviluppa su un’area di circa 2mila metri quadrati di cui circa 1300 sono destinati al verde con aiuole e 21 alberi, 400 ai viali pedonali realizzati con graniglia calcarea e sottofondo in misto granulare derivato da impianti di riciclaggio e 160 ad aree giochi con pavimentazione in ghiaietto tondo di fiume. I cigli di bordura ed i muretti sono stati realizzati tutti con blocchi di tufo squadrati;

Il parco è poi arredato con 8 panchine in acciaio e legno, 8 cestini portarifiuti in acciaio, 2 pergolati in legno lamellare, una fontanella e 3 cartelli segnaletica., mentre l’area dei giochi destinata ai più piccoli conta un gioco composto, un’altalena a due posti, un’altalena bilico e un gioco a molla.

La zona verde ospita anche un impianto di illuminazione composto da pali luce regolati con fotocellula crepuscolare, un impianto di adduzione e scarico delle acque e uno di irrigazione completo di elettrovalvole di zona e centralina elettrica, infine una rete di canali di drenaggio delle aree a verde.

I lavori, inoltre, hanno riguardato anche la sistemazione dell’antistante marciapiede stradale previa realizzazione di nuove aiuole, installazione di nuove alberature, riparazione ed integrazione della pavimentazione esistente e realizzazione di rampe di accesso per persone con ridotta o impedita capacità motoria.

A completare il quadro anche l’installazione dei seguenti giochi nel giardino della scuola di Via Tasso: due altalene, altrettanti scivoli e un gioco a molla.  L’opera, costata complessivamente 75mila euro di cui 48'698,32 per lavori e restante parte per spese tecniche ed oneri fiscali e previdenziali), è stata progettata e diretta dall’architetto Paolo Tulli, e sotto la costante supervisione degli architetti Raffale Feliciello e Maria Rita Damiani del Comune di Latina ed è stata realizzata dalla ditta Enzo Petrianni s.r.l.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spaccio di droga e corruzione: 34 arresti a Latina. Coinvolti due agenti della polizia penitenziaria

  • Droga e corruzione in carcere, i nomi dei 34 arrestati dell'operazione "Astice"

  • Astice e cocaina in carcere: in cambio di favori soldi e droga agli agenti corrotti

  • La buona sanità a Formia, bimbo cade e si rompe la milza: il chirurgo torna in ospedale e lo salva

  • Latina, giallo in via Sabaudia: trovato il cadavere di un uomo in auto

  • Corruzione in carcere, il detenuto parla dell'ispettore: "Quando vuole mangiare fallo mangiare subito"

Torna su
LatinaToday è in caricamento