Incendio a Pomezia: nessuna criticità per Aprilia e Latina

I risultati sui nuovi campionamenti dell'Arpa. Ma nuove analisi sono attese nei prossimi giorni sul territorio apriliano più vicino al luogo del rogo alla Eco X

Nessuna criticità sul territorio di Latina. Lo annuncia l’amministrazione comunale dopo aver ricevuto i dati del monitoraggio effettuato dall’Arpa dopo l’incendio divampato alla Eco X di Pomezia. “Dall’analisi dei dati raccolti sul territorio del comune di Latina -  si legge in una nota – non risultano superamenti dei limiti di legge”.

Nuovi campionamenti sono stati invece effettuati sul territorio di Aprilia, più vicino al luogo dell’incendio. In particolare è stata presa in esame l’area di Aprilia ricadente nel raggio di 5 chilometri (tra Torre Bruna e Casalazzara). Le matrici individuate sono state due di ortaggi a foglia larga destinati all’alimentazione umana (lattuga e scarola) e uno di erba destinata alla produzione di fieno per l’alimentazione animale. Su tali matrici sono state ricercate le seguenti sostanze: Ipa (idrocarburi policiclici aromatici); Pcb (policlorobifenili) e diossine.

I dati trasmessi non hanno messo in evidenza la presenza di tali prodotti. In particolare è risultata l’assenza di idrocarburi policiclici aromatici e, relativamente ai policlorobifenili  e alle diossine, valori molto inferiori al “Livello di Azione” previsto dalle Raccomandazioni UE.

Attualmente è in corso anche il monitoraggio della produzione di latte ovino, considerato che per gli ovini è in uso il pascolo esterno diversamente che per i bovini da carne o latte, i quali sono tenuti all’interno di stalle ed alimentati con foraggi prodotti nella passata stagione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A tale monitoraggio sono interessati anche alcuni allevamenti apriliani, pur essendo al di fuori del raggio di 5 km.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: i contagi non si fermano: 139 nuovi casi nel Lazio e 11 in provincia

  • Latina, operazione "Dirty Glass": i nomi degli arrestati. Tra loro anche due carabinieri

  • Coronavirus, casi ancora in forte aumento: 165 in più nel Lazio e 23 in provincia

  • Operazione Dirty Glass: riciclaggio, estorsione e corruzione. Ecco i ruoli dei personaggi coinvolti

  • Coronavirus Latina, nuovo picco di contagi: altri 30 positivi in provincia

  • Operazione Dirty Glass: chi è Natan Altomare, "soggetto scaltro e pericoloso"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento