menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Abusi sessuali sulla nipote minorenne, 73enne rinviato a giudizio

All'uomo vengono contestati alcuni episodi aggravati dal legame di parentela con la vittima. Genitori e ragazzina parte civile

Violenza sessuale sulla nipote che all’epoca dei fatti aveva appena 15 anni. Con questa accusa un 73enne è stato rinviato a giudizio al termine dell’udienza preliminare davanti al gup del Tribunale di Latina Pierpalolo Bortone.

All’uomo, residente a Fondi, vengono contestati alcuni episodi risalenti al periodo compreso tra settembre e ottobre 2016 quando aveva 69 anni che si sarebbero verificati a Terracina. Secondo il racconto della vittima il nonno in alcune circostanze avrebbe approfittato di lei  in particolare in un caso riportato nel capo di imputazione le avrebbe toccato il seno da sotto la maglietta e poi avrebbe continuato palpeggiandola prima sulla coscia attraverso i pantaloni, salendo lungo la gamba fino ad arrivare alle parti intime.

L’accusa nei suoi confronti del 73enne è quella di violenza sessuale aggravata non soltanto dalla minore età della vittima ma anche del legame di parentela con lei. Nell’udienza preliminare di ieri mattina i genitori e la ragazza, oggi 20enne, si sono costituiti parte civile con l’avvocato Stefano Ciapanna. Al termine della camera di consiglio il gup ha accolto la richiesta dell’accusa disponendo il rinvio a giudizio. Il processo prenderà il via il 7 ottobre prossimo davanti al giudice monocratico del Tribunale di Latina.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento