Migranti in arrivo dalla Tunisia: 57 a Latina. Saranno collocati all'ex Rossi Sud e sottoposti a tampone

L'arrivo imprevisto ha fatto scattare l'emergenza a cui hanno fatto fronte Prefettura, Comune e forze dell'ordine. I risultati dei test arriveranno nel pomeriggio di domani, 29 luglio

Sono 320 i migranti di nazionalità tunisina che arriveranno nel Lazio questa sera dopo essere sbarcati a Lampedusa. La metà saranno collocati a Roma, il resto sarà distribuito, in ragione delle capacità di accoglienza, tra le diverse province della regione. Cinquantasette raggiungeranno il capoluogo pontino. Un arrivo non previsto, che ha costretto la Prefettura, i Comuni e le forze dell'ordine a un'organizzazione in emergenza per garantire la tutela della salute e l'accoglienza degli stranieri.

Trattandosi di stranieri non sottoposti ancora a nessuno screening sanitario per il covid, l'esigenza primaria è quella di raggrupparli per consentire agli operatori della Asl di procedere ai tamponi. Si è quindi stabilito, in accordo con il sindaco Damiano Coletta e con il presidente della Provincia Medici, di sistemare temporaneamente i migranti in un'unica struttura, quella dell'ex Rossi Sud lungo via dei Monti Lepini, lontana dalla città e in grado di ospitare un numero consistente di persone. L'arrivo è previsto per la tarda serata di oggi, 28 luglio. 

Migranti in arrivo dalla Tunisia: il punto del prefetto Falco

"Il problema è prima di tutto di emergenza sanitaria - ha spiegato il nuovo prefetto Maurizio Falco, insediatosi solo ieri - Si tratta prevalentemente di persone di nazionalità tunisina che dovranno fare la quarantena e che saranno poi probabilmente destinate alle procedure di espulsione, anche se poi andrà fatta un'analisi caso per caso. Ci siamo trovati in una situazione di emergenza e devo ringraziare sindaco, presidente della Provincia e Asl. La prima delle preoccupazioni è quella di garantire un immediato screening. Ringrazio il dottor Sabatucci. Saranno tutti analizzati entro il pomeriggio di domani. Se i risultati confermeranno che non ci sono positivi al covid, i migranti saranno poi indirizzati in strutture dove svolgeranno la quarantena di 15 giorni e poi avviati alle procedure di espulsione. Nel caso ci siano persone interessate dal virus, gli asintomatici saranno collocati in apposite strutture a Roma o a Latina, gli eventuali sintomatici saranno invece ricoverati". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Asl procederà dunque con i tamponi a tappeto a partire dalla mattinata di domani, 29 luglio, ed entro il pomeriggio si attendono i risultati dello screening.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: ancora 230 casi positivi nel Lazio e 22 nuovi contagi in provincia

  • Coronavirus, contagi inarrestabili: altri 181 casi nel Lazio e 23 in provincia di Latina

  • Coronavirus: 10mila tamponi e altri 230 casi nel Lazio. In provincia 15 contagiati in più

  • Coronavirus: altri 19 casi in provincia, record a Cisterna. Un paziente morto per covid

  • Coronavirus Latina: casi positivi in due scuole elementari, chiuse quattro classi

  • Coronavirus Latina, la curva dei contagi non si ferma: altri 24 casi in provincia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento