Bimbo ingerisce un giocattolo e rischia di soffocare, soccorso e salvato al Bambino Gesù

Il piccolo è diventato cianotico, immediato l'intervento del 118 poi il trasferimento a Roma in eliambulanza. Ora è fuori pericolo

Un bambino di appena tre anni ha rischiato di morire soffocato il giorno di Natale dopo avere ingerito un giocattolo. E’ accaduto in un’abitazione del quartiere Q4 a Latina dove il piccolo ad un certo punto ha mostrato evidenti difficoltà di respirazione ed è diventato cianotico.

I genitori se ne sono accorti subito ed hanno chiamato immediatamente i soccorsi: sul posto è arrivato un mezzo del 118 e il bimbo è stato trasportato al pronto soccorso del Santa Maria Goretti poi, vista la gravità delle sue condizioni, trasferito con l’eliambulanza al Bambino Gesù di Roma dove si trova attualmente ricoverato. I sanitari del nosocomio romano sono riusciti a rimuovere per via endoscopica il corpo estraneo, probabilmente un soldatino, e fortunatamente la situazione si è stabilizzata. Il bambino, che resterà in osservazione per ulteriori 48 ore, è in buone condizioni. A salvarlo la tempestività dell’intervento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il paziente piange, l'infermiera del reparto covid si ferma e lo rassicura. Lo scatto diventa virale

  • Coronavirus Latina: lutto nell’Arma dei Carabinieri, muore l’appuntato Alessandro Cosmo

  • Coronavirus: Lazio in zona arancione. Nuove restrizioni anche per la provincia di Latina

  • Coronavirus Latina, altra impennata: 382 nuovi casi in provincia. Un decesso

  • Coronavirus Latina: sono 119 i nuovi casi positivi in provincia. Un altro decesso

  • Coronavirus, Lazio a rischio zona arancione: cosa cambia per la provincia di Latina

Torna su
LatinaToday è in caricamento