Cronaca

Coronavirus, avvocato positivo: attività ridotta al minimo e sanificazione di Tribunale e Procura

Uffici dell'Ordine degli avvocati organismi di formazione chiusi al pubblico, sospensione feriale fino al 23 marzo

Anche la giustizia è colpita dagli effetti del Coronavirus soprattutto dopo la scoperta che un avvocato del foro pontino è risultato positivo e si trova ricoverato allo Spallanzani di Roma.

Così in questi due  giorni il Presidio Sanitario della Asl sta provvedendo a sanificare tutti gli uffici giudiziari del capoluogo come stabilito in una riunione alla quale hanno partecipato il sindaco di Latina Damiano Coletta, il responsabile dell’Ufficio epidemiologico della Asl Antonio Sabatucci e il commissario straordinario dell’Ordine degli avvocati Giacomo Mignano. I familiari del legale affetto dal virus sono risultati tutti negativi al tampone ma la Asl ha già provveduto ad acquisire i nomi delle persone che erano a più stretto contatto con il professionista e che probabilmente saranno contattate per essere sottoposte a controlli medici.

Nel frattempo Mignano ha inviato una lettera massiva a tutti gli iscritti all’Ordine forense con la quale comunica ai colleghi, alla luce della nuova situazione venutasi a creare, la chiusura al pubblico a tempo indeterminato della Fondazione “Michele Pierro”, dell’Organismo di Mediazione e dell’Organismo per la Composizione della Crisi da Sovraindebitamento oltre che degli Uffici dell’Ordine. “Naturalmente detti Uffici rimarranno, operativi  ed interagiranno in via telematica, per cui ogni Vostra problematica potrà essere, in ogni caso, affrontata e risolta – scrive Mignano - in attesa di una compiuta cognizione dei provvedimenti legislativi e delle limitazioni che potranno essere disposte dal Presidente del Tribunale e dal Procuratore della Repubblica. Vi invito quindi a limitare, al massimo l’accesso agli Uffici Giudiziari, prediligendo per qualsiasi attività, ove possibile, quella informatica. Per quanto attiene, poi, l’attività giudiziaria, ove, in forza del richiamato provvedimento normativo, non venga disposta una auspicata sospensione della medesima,  appare opportuno, anche in via del tutto prudenziale, aderire alla astensione dalla udienze proclamata dal OCF, usufruendo del servizio di turnazione organizzato dall’Ordine, che nella prima giornata della manifestazione ha offerto un ottimo riscontro, facilitando l’adozione dei provvedimenti di rinvio delle varie controversie fissate”.

Resta in vigore dunque la sospensione feriale degli uffici giudiziari per due settimane poi, dal 23 marzo sarà possibile per i vertici degli uffici giudiziari rinviare le udienze non urgenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, avvocato positivo: attività ridotta al minimo e sanificazione di Tribunale e Procura

LatinaToday è in caricamento