Raffica di furti d'auto anche a Latina: banda arrestata a Caserta

Colpi programmati: anche cinque al giorno, consumati soprattutto con lo "spinotto" per decodificare le chiavi dei veicoli. Sei persone in manette

Furti in serie di auto nelle province di Caserta, Napoli e anche Latina. I carabineiri della compagnia di Capua hanno hanno arrestato la banda: sei persone a vario titolo accusate di associazione a delinquere. 

Come riporta Caserta News, l'indagine, coordinata dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, costituisce l'epilogo di un'attività investigativa dei carabinieri svolta tra febbraio e settembre del 2018. Tutto era partito con il furto di un'auto nei pressi della stazione ferroviaria di Vairano-Caianello. Poi sono sono almeno otto i furti consumati accertati e tre i tentati, tra Caserta, Napoli e Latina.  Secondo quanto accertato dagli investigatori la banda si spostava utilizzando l'auto di uno del gruppo e, dopo aver localizzato i veicoli, tutti di nuova immatricolazione e pertanto di rilevante valore, mettevano a segno il colpo. Dalle indagini, svolte mediante appostamenti e pedinamenti ma anche attraverso la costante attività di intercettazione, è emerso come l'organizzazione criminale, per implementare la propria operatività, aveva acquistato uno spinotto, dal valore di circa 600 euro, in modo da decodificare le chiavi delle auto prese di mira e permetterne l'accensione facilmente. Le auto rubate venivano quindi portate a Secondigliano o Casoria dove venivano sottoposte alla "bonifica", cioè alla rimozione di eventuali dispositivi satellitari.

I colpi venivano sempre programmati. Il piano d'azione prevedeva addirittura di rubare 5 auto al giorno dal lunedì al giovedì; lasciandosi il venerdì per la consegna ai ricettatori. Sabato e domenica liberi. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ugualmente ripartiti tra i componenti anche gli utili, circa 250 euro per ogni vettura rubata, mentre ai partecipi occasionali veniva data una "mazzetta" da 50 euro per ogni auto. Complessivamente il bottino delle auto rubate si aggira intorno ai 100mila euro. Nel corso delle indagini i carabinieri hanno rinvenuto e restituito ai proprietari 5 veicoli oggetto di furto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Festa di nozze con 80 invitati, arrivano i carabinieri: tutti multati

  • Coronavirus, allerta arancione nel Lazio: 795 casi. D'Amato: "Si teme un peggioramento"

  • Coronavirus: nel Lazio 1219 nuovi casi, numeri record in provincia. D’Amato: “Questi i giorni più difficili”

  • Incidente a Sabaudia sulla Migliara 53, scontro tra auto e furgone: muore un ragazzo, due feriti

  • Piazza del Popolo torna agli anni ’70: a Latina le riprese del film "L’Arminuta"

  • Coronavirus, l'ondata non si ferma: 64 nuovi contagi, 21 sono a Latina

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento