Morte di Erik D'Arienzo, sparito il cellulare della vittima

Le indagini sulla causa del decesso del 28enne, trovato in fini di vita sulla Pontiona, sembrano orientate sull'ipotesi del pestaggio

La morte del 28enne Erik D’Arienzo si arricchisce di un altro mistero. Sembra infatti essere sparito il cellulare del ragazzo trovato in fin di vita sulla Pontina tra Latina e Sabaudia il 30 agosto e morto dopo una settima all’ospedale Goretti per le gravi ferite riportate.

La versione dell’incidente stradale, così come riferita agli investigatori dagli amici della vittima, sembra perdere sempre più credibilità mentre si fa strada l’ipotesi del pestaggio soprattutto dopo le prime risultanze dell’autopsia eseguita nei giorni scorsi dal medico legale Maria Cristina Setacci. I traumi e le ferite riscontrate sul corpo del 28enne poco si conciliano con la semplice caduta dallo scooter e sembrano invece la conseguenza di un’aggressione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per ora gli amici della vittima sembrano fermi sul racconto dell’incidente ma adesso i familiari si chiedono che fine abbia fatto il telefono cellulare di D’Arienzo visto che tra gli effetti personali recuperati non c’è e non risulta essere stato rinvenuto nell’area dove c’era il corpo della vittima.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Festa di nozze con 80 invitati, arrivano i carabinieri: tutti multati

  • Coronavirus: nel Lazio 1219 nuovi casi, numeri record in provincia. D’Amato: “Questi i giorni più difficili”

  • Incidente a Sabaudia sulla Migliara 53, scontro tra auto e furgone: muore un ragazzo, due feriti

  • Piazza del Popolo torna agli anni ’70: a Latina le riprese del film "L’Arminuta"

  • Coronavirus, l'ondata non si ferma: 64 nuovi contagi, 21 sono a Latina

  • Coronavirus Latina, 126 nuovi casi. Sotto osservazione zone della movida e coprifuoco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento