menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Inchiesta Olimpia, slitta al 31 marzo la decisione sulla posizione dei 37 imputati

Attesa la sentenza per Malvaso e Lusena, per gli altri l'eventuale rinvio a giudizio

E’ slittata al 31 marzo pro ssimo per un impedimento del giudice Giorgia Castriota l’udienza che conclude la fase preliminare dell’inchiesta Olimpia che nel novembre 2016 aveva travolto ex amministratori comunali, imprenditori, dirigenti e funzionari di piazza del Popolo tra cui l’ex sindaco Giovanni Di Giorgi coinvolti, secondo l’accusa, in tre diversi filoni: quello dei favori al Latina Calcio del parlamentare Pasquale Maietta e dell’imprenditrice Paola Cavicchi; quello dei sei Piani particolareggiati approvati con notevole incremento di cubature senza il passaggio in Consiglio comunale e infine gli appalti e incarichi a ditte e imprenditori “amici” senza alcuna gara.

Ad alcuni imputati viene contestata l’associazione a delinquere, «finalizzata a commettere plurimi reati contro la pubblica amministrazione e in particolare delitti di abuso in atti d’ufficio, concussione, turbata libertà degli incanti, tutti destinati a far conseguire illeciti vantaggi di natura patrimoniale e non alla società Latina Calcio presieduta da Pasquale Maietta.

Gli imputati sono 37 e per 35 di loro il pubblico ministero Giuseppe Miliano ha chiesto il rinvio a giudizio mentre l’imprenditore Vincenzo Malvaso e la funzionaria comunale Elena Lusena hanno scelto il rito abbreviato. Il 31 marzo quindi il gup Castriota dovrà quindi emettere le due sentenze e decidere sul rinvio a giudizio degli altri 35.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, nuovi casi di variante inglese: focolaio a Latina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento