rotate-mobile
Venerdì, 9 Dicembre 2022
Cronaca

Processo 'Scheggia', la difesa: "Nessun elemento a carico di Armando Di Silvio"

In udienza il legale contesta il pentito Riccardo. Sul banco degli imputati anche Gina Cetrone e l'ex marito Umberto Pagliaroli

Parola alla difesa ieri pomeriggio nell'udienza del processo 'Scheggia' che vede sul banco degli imputati Armando Lallà Di Silvio, il figlio Gianluca, l'ex consigliera regionale Gina Cetrone e l’ex marito Umberto Pagliaroli chiamati a rispondere di estorsione, atti di illecita concorrenza, violenza privata, oltre ad una serie di illeciti con l’aggravante delle modalità mafiose nell’ambito della campagna elettorale per le consultazioni amministrative di Terracina del 2016.

Dopo le richieste di condanna a tredici anni di carcere ciascuno per Armando Lallà Di Silvio e il figlio Gianluca e a sette anni e sei mesi ciascuno per la Cetrone e Pagliaroli avanzate dal pubblico ministero Luigia Spinelli oggi la parola è passata agli avvocati Oreste Palmieri e Domenico Oropallo. Il primo nella sua arringa ha sottolineato la totale estraneità di Armando Di Silvio ai fatti contestati per i quali sarebbe concorrente morale puntando sull'assenza di riscontri al racconto del collaboratore di giustizia Agostino Riccardo sul quale è basata una parte consistente dell'indagine. Palmieri ha puntato sul fatto che il capo clan non era a conoscenza della estorsione ai danni dell'imprenditore abruzzese Bartoccini  per conto della Cetrone e di Pagliaroli né dell'attività di attacchinaggio dei manifesti elettorali della Cetrone ricordando come le parti offese nonlo abbiano mai nominato e come non risulti alcun contatto con gli altri imputati. Così ha chiesto per lui e per il figlio Gianluca l'assoluzione per non avere commesso il fatto e lesclusione dell'aggravante mafiosa per Armando. 

Il Tribunale ha disposto la trascrizione della deposizione di Riccardo poi ha rinviato al 4 novembre prossimo quando parlerà il legale della Cetrone, Lorenzo Magnarelli, prima che i giudici entrino in camera di consiglio per la sentenza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Processo 'Scheggia', la difesa: "Nessun elemento a carico di Armando Di Silvio"

LatinaToday è in caricamento