Cronaca

Edilizia, Superbonus 110%: l'opportunità per il territorio. Incontro in prefettura con l'Ance

Il punto e i chiarimenti sulla misura del Governo che rappresenta, anche per la provincia pontina, un'occasione di rilancio economico

Incontro in prefettura con l'Ance, associazione nazionale costruttori della provincia di Latina, sul tema del Superbonus 110%, un'opportunità di rilancio economico per il territorio contenuta nel Decreto Rilancio del Governo. "Queste misure - spiega il prefetto Maurizio Falco - devono essere comprese da tutti con chiarezza ed è necessario facilitarne l'utilizzo. Questo superbonus consente ai cittadini, così come è concepito, di avere un interesse economico applicato in un settore che ha bisogno di essere rilanciato. Semplificando dunque i messaggi tecnici vogliamo far conoscere le opzioni e le opportunità di sviluppo che questi provvedimenti stanno offrendo".

"C'è necessità di fare chiarezza rispetto ad un provvedimento così importante - ha spiegato anche il presidente dell'Ance Pierantonio Palluzzi - E' una grandissima opportunità per ridare slancio ad un settore come il nostro in crisi da tanti anni. E' però necessario costruire un rapporto di vicinanza tra le associazioni di categorie e le imprese rappresentate per far sì che arrivino le risorse disponibili e che il Superbonus possa rappresentare anche un'opportunità di lavoro per tutto il territorio". 

All'incontro hanno partecipato, oltre al prefetto e al presidente dell'Ance, anche il presidente della Provincia Carlo Medici e l'assessore del Comune di Latina Francesco Castaldo. Quest'ultimo, pur ribadendo l'impegno del Comune attraverso l'attivazione di sportelli telematici che mettanno in collegamento cittadini e professionisti con la pubblica amminsitrazione, ha spiegato però quali sono le difficoltà degli uffici comunali, legate non solo agli aspetti interpretativi del contenuto del decreto Rilancio ma anche alla mole di richieste di accesso agli atti legate proprio al Superbonus che impegnano il personale e creano inevitabili ritardi. Una difficoltà che, secondo il presidente della Provincia Medici, poitrebbe essere superata impiegando temporaneamente negli uffici comunali i percettori del reddito di cittadinanza.

"Finora - ha dichiarato ancora Pierantonio Palluzzi - era mancato un rapporto paritario tra istituzioni e mondo economico, ora siamo onorati di avere nel prefetto Falco un interlocutore. Parto da un dato, che è la crisi di un settore come quello edilizio che in 12 anni ha perso il 50% delle imprese e della forza lavoro. Ora per la provincia di Latina, con i 15 miliardi del Governo, potrebbero arrivare potenzialmente risorse per 165 milioni di euro. Vorremmo poter arrivare ad intercettare il doppio di queste risorse, è una sfida, ma dobbiamo fare squadra". Occorre prima di tutto, spiega ancora il presidente dell'Ance, che non si commettano abusi da parte delle imprese e che si usi in modo corretto questo strumento. L'Ance a questo proposito ha messo a disposizione un vademecum, che individua i beneficiari della misura (condomini, persone fisiche, istituti autonomi case popolari, cooperative, terzo settore e associazioni sportive), gli interventi previsti (come isolamento termico, sostituzione di impianti o caldaie) e i singoli requisiti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Edilizia, Superbonus 110%: l'opportunità per il territorio. Incontro in prefettura con l'Ance

LatinaToday è in caricamento